Världsnyheter

Un’indagine del Times traccia l’uso da parte di Israele di una delle sue bombe più distruttive nel sud di Gaza

Secondo un’analisi delle prove visive del New York Times, durante le prime sei settimane della guerra di Gaza, Israele ha utilizzato regolarmente una delle sue bombe più potenti e distruttive in aree considerate sicure per i civili.

IL videoindagine si concentra sull’uso di bombe da 2.000 libbre in un’area del sud di Gaza dove Israele aveva ordinato ai civili di spostarsi per motivi di sicurezza. Sebbene bombe di queste dimensioni siano utilizzate da diversi eserciti occidentali, gli esperti di munizioni affermano che non vengono quasi più sganciate dalle forze statunitensi in aree densamente popolate.

Il Times ha programmato uno strumento di intelligenza artificiale per scansionare le immagini satellitari del sud di Gaza alla ricerca dei crateri delle bombe. I giornalisti del Times hanno esaminato manualmente i risultati della ricerca, alla ricerca di crateri che misurassero circa 40 piedi di diametro o più grandi. Gli esperti di munizioni dicono che solo bombe da 2.000 libbre formano crateri di queste dimensioni nel terreno leggero e sabbioso di Gaza.

Alla fine, l’indagine ha identificato 208 crateri utilizzando immagini satellitari e filmati di droni. A causa del numero limitato di immagini satellitari e delle variazioni negli effetti di una bomba, è probabile che molti casi non siano stati catturati. Ma i risultati rivelano che le bombe da 2.000 libbre rappresentavano una minaccia sempre presente per i civili in cerca di sicurezza nel sud di Gaza.

In risposta alle domande sull’uso della bomba nel sud di Gaza, un portavoce militare israeliano ha detto in una dichiarazione al Times che la priorità di Israele è distruggere Hamas e che “questioni di questo tipo saranno esaminate in una fase successiva. Il portavoce ha anche affermato che l’IDF “sta prendendo possibili precauzioni per mitigare i danni ai civili”.

Ma Lo hanno detto i funzionari americani che Israele dovrebbe fare di più per ridurre le vittime civili nella sua lotta contro Hamas. Il Pentagono ha aumentato le spedizioni verso Israele di bombe più piccole che considera più adatte agli ambienti urbani come Gaza. Eppure da ottobre gli Stati Uniti hanno inviato anche più di 5.000 munizioni MK-84, un tipo di bomba da 2.000 libbre.

Eric Schmitt, Giovanni Ismay, Neil Collier, Yousur Al-Hlou E Christoph Köttl hanno contribuito i rapporti.