SPORT

Unai Emery soddisfatto del pareggio ‘fantastico’ nonostante il Villa abbia perso l’occasione di andare in testa

L’allenatore dell’Aston Villa Unai Emery ha rifiutato di essere pessimista dopo che la sua squadra ha perso l’occasione di salire in testa alla Premier League.

Il colpo di testa di Nicolo Zaniolo nei minuti di recupero ha salvato un pareggio per 1-1 contro lo Sheffield United in difficoltà venerdì.

Cameron Archer, arrivato ai Blades dal Villa in estate, ha segnato per gli ospiti – che provenivano dal fondo – a tre minuti dalla fine lasciando il Villa sull’orlo della prima sconfitta casalinga in campionato da febbraio.

Ma hanno salvato un punto, anche se la serie di 15 vittorie consecutive in campionato a Villa Park si è conclusa, e sono secondi in classifica, dietro alla capolista Arsenal per differenza reti.

Emery, la cui squadra ha visto Leon Bailey annullare un gol dal VAR mentre i padroni di casa si sono visti respingere anche tre richieste di rigore durante la revisione, ha dichiarato: “È stato davvero un buon punto alla fine.

“All’inizio eravamo molto emozionati e ci aspettavamo che lo Sheffield fosse molto forte, loro sono riusciti nel loro piano e hanno segnato quando abbiamo perso il controllo della partita.

“Il sorteggio è fantastico per noi perché manteniamo il buon feeling, non con i tre punti, ma giocando nello stesso modo in cui ci stiamo provando.

“Siamo rimasti sconvolti e frustrati dalla revisione del nostro obiettivo, dobbiamo comprendere ogni decisione anche se non siamo d’accordo con loro.

“Abbiamo perso il controllo della partita negli ultimi 20 minuti. Alla fine eravamo frustrati, volevamo i tre punti, ma dobbiamo accettare il modo in cui lo Sheffield ha difeso.

Villa ha dominato dall’inizio senza trovare la svolta e si è visto respingere due richieste di rigore dal VAR, la prima quando Ollie Watkins è stato spinto da Vini Souza prima che venisse studiato il fallo di mano di George Baldock.

Nessuno dei due si innamora di Villa, ma continuano a pressare e Wes Foderingham salva basso su Moussa Diaby.

Il piano dello Sheffield United stava funzionando e hanno frustrato i padroni di casa, con l’attesa processione di Villa verso la vetta che non si è concretizzata.

Ma i Blades hanno quasi regalato a Villa il primo gol al 58′, solo per essere salvati dal VAR.

Watkins ha derubato Baldock quando non è riuscito a respingere, ha scambiato passaggi con Jacob Ramsey e ha crossato per Bailey per prendere la palla, ma il VAR ha annullato il gol dopo che Ramsey ha tirato Foderingham in corner.

Un altro sollievo del VAR per gli ospiti è arrivato 15 minuti dopo, quando Baldock è sopravvissuto a una revisione di pallamano e Villa Park è diventato sempre più ansioso.

Ciò ha dato fiducia ai Blades ed Emiliano Martinez ha salvato da Oliver Norwood prima che Archer, arrivato dall’accademia del Villa, segnasse dopo un ottimo lavoro di Gustavo Hamer a tre minuti dalla fine.

Lo United prova a resistere, con Foderingham che salva su Alex Moreno, ma viene violato al settimo minuto di recupero quando Zaniolo colpisce di testa su cross di Douglas Luiz.

“Sembra sempre che quando suoniamo al Villa Park sia una serata interessante. Affrontiamo una squadra in corsa favolosa, che ha battuto squadre migliori di noi”, ha detto il manager dei Blades Chris Wilder, la cui squadra ospita i rivali retrocessi del Luton il giorno di Santo Stefano.

“Non sarò imbarazzato dal piano che avevamo, perché dobbiamo avere una struttura. Ci si avvicina, alla fine rimani un po’ deluso, ma quando la testa sarà sul cuscino saremo soddisfatti dei nostri sforzi.

“Dovremo mostrare carattere fin dall’inizio perché stiamo affrontando questa situazione. Questa squadra di calcio è costruita su questo. Sono rimasto molto soddisfatto del gruppo e del loro atteggiamento.

“Tutti nel mondo si aspettano una vittoria in casa. Dovevamo avere una struttura, non è anticalcio, tocca all’opposizione abbatterci. Sono loro che sono in forma”.