SPORT

Travis Kelce suscita polemiche dopo un atto “inaccettabile” durante il Super Bowl

Travis Kelce sta affrontando critiche dopo aver spintonato il suo allenatore dei Kansas City Chiefs Andy Reid in uno scambio furioso durante il Super Bowl LVIII.

Kelce ha concluso la sua serata a Las Vegas con un altro titolo del Super Bowl festeggiando con la fidanzata Taylor Swift dopo che i Chiefs hanno sconfitto i San Francisco 49ers 25-22 ai tempi supplementari.

Kelce ha fatto diverse giocate chiave per aiutare i Chiefs a rimontare tardi, fornendo allo stesso tempo un obiettivo affidabile per il quarterback Patrick Mahomes per vincere il suo terzo Super Bowl in cinque stagioni.

Ma quando i 49ers erano in vantaggio all’intervallo, sembrava che la serata di Kelce sarebbe stata definita dal suo alterco con Reid, quando il tight end è esploso contro l’allenatore dei Chiefs alla fine del secondo quarto.

I Chiefs erano sotto 3-0 quando la squadra ha armeggiato la palla vicino alla end zone dei 49ers, e Kelce era furioso con Reid dopo che l’allenatore aveva deciso di eliminarlo dal gioco.

Kelce ha attaccato Reid e ha preso d’assalto l’allenatore di 65 anni mentre gli urlava in faccia. Reid perse brevemente l’equilibrio e si allontanò da Kelce mentre il suo giocatore continuava a urlare di rabbia.

Kelce urla in faccia al suo allenatore, Andy Reid

(Immagini Getty)

Kelce ha dovuto essere trascinato via da un compagno di squadra ed è stato portato a bordo campo per rinfrescarsi, dove il 34enne ha sbattuto con rabbia il casco su una panchina. Dopo l’intervallo, Kelce è stato uno dei giocatori in gioco e ha concluso con 93 yard in ricezione, ma quando si è verificato l’incidente è stato limitato a una sola yard dalla difesa dei 49ers.

Kelce, che ha condiviso un bacio sul campo con Swift durante i festeggiamenti dei Chiefs, ha poi minimizzato l’incidente.

Travis Kelce si scontra con l’allenatore dei Chiefs Andy Reid a bordo campo

“Amico, ero eccitato – ero eccitato perché non stavamo colpendo tutti i cilindri”, ha detto a ESPN.

“Ho dovuto dare una carezza d’amore a ‘Big Red’ e fargli sapere che eravamo tutti qui a combattere per lui, qualunque cosa accada. Dovevo solo dirgli che lo amavo molto velocemente.

“Ho molta fiducia in lui e nel modo in cui opera come capo allenatore, come leader: è uno dei migliori leader del gioco.

“Non posso ringraziarlo abbastanza per avermi dato opportunità anno dopo anno. Questo terzo, questo secondo di fila, questo è per lui, senza dubbio.

Parlando ai giornalisti, Kelce ha aggiunto: “Ho il miglior allenatore che questa partita abbia mai visto.

“Mi ha davvero aiutato a incanalare quell’emozione, a incanalare quella passione e devo tutta la mia carriera a questo ragazzo e alla capacità di controllare quanto mi sento emotivo. Lo adoro e basta.”

Travis Kelce (C) e il cantante americano Taylor Swift (L) festeggiano il tight end dei Kansas City Chiefs

(EPA)

Reid ha anche minimizzato l’incidente e sembrava prendere alla leggera la situazione. Il veterano allenatore della NFL ha scherzato con la CBS: “Mi mantiene giovane. “Ha testato quell’anca. Mi ha colto di sorpresa: normalmente gli avrei dato un po’, ma sai una cosa, non avevo i piedi sotto di me.”

Kelce ha confermato nel suo discorso post partita durante la presentazione del trofeo che tornerà ai Chiefs la prossima stagione per ottenere una storica ‘torba’.

Tuttavia, alcuni fan della NFL non sono rimasti impressionati dal comportamento di Kelce nei confronti di Reid e hanno criticato il 34enne per aver mostrato una mancanza di rispetto nei confronti dell’allenatore veterano. Le azioni di Kelce sono state etichettate come “inaccettabili” e “fuori uso” nei commenti dei fan online.

La relazione di Kelce con Swift ha dominato gran parte del periodo precedente al Super Bowl LVIII e l’icona della musica è stata mostrata sullo schermo durante la partita mentre guardava a Las Vegas.

Già una delle più grandi star della NFL, la fama di Kelce è esplosa da quando ha iniziato a frequentare Swift alla fine dell’anno scorso e la loro relazione ha portato una nuova ondata di attenzione al gioco.

Non è però la prima volta che Kelce è coinvolto in un momento di polemica in campionato. Kelce ha accumulato migliaia di dollari in multe a seguito di episodi di “condotta antisportiva” durante la sua carriera, incluso quando ha perso la calma davanti a un arbitro per una chiamata difficile durante una partita nel 2016.

Kelce ha anche ricevuto sanzioni per aver insultato giocatori avversari e nel 2014 è stato accusato di aver fatto un gesto “immaturo” con la mano verso un arbitro durante una partita contro i Denver Broncos.