Världsnyheter

Sparatoria all’Università di Praga: tutte le vittime identificate come ceche piangono 14 morti nell’attacco all’Università Carolina

La polizia armata fa irruzione nell’università di Praga dopo la sparatoria ripresa dalla telecamera

L’uomo armato dietro la Repubblica Ceca la peggiore sparatoria di massa mai vista è stato identificato come David Kozak, 24 anni.

Egli ha aperto il fuoco sull’Università Carolina di Praga Giovedì pomeriggio, uccidendo almeno 14 persone e ferendone più di 20.

L’uomo che ha sparato, uno studente di storia dell’università, ha cominciato a sparare quarto piano dell’edificio con armi legalmente possedute. Kozak avrebbe ucciso suo padre prima di compiere il massacro dell’università.

Anche lui è sospettato dell’omicidio di un uomo e della sua figlia di quattro mesi avvenuto a Praga una settimana fa, ha riferito il capo della polizia cittadina, Martin Vondrasek.

Le autorità hanno annunciato venerdì che tutte le vittime della sparatoria di giovedì a Praga sono state identificate e che nessuna di loro era cittadina straniera.

Leader politici, studenti, amici delle vittime e altri si sono riuniti per accendere candele in una veglia improvvisata per le vittime mentre la città era alle prese con la sparatoria di massa.

“Alcuni dei miei amici studiano alla facoltà di filosofia dell’Università Carolina”, ha detto Kristof Unger, uno studente presente alla veglia. “Sono rimasti davvero traumatizzati dalla sparatoria e volevo solo farli sentire un po’ meglio.”

1703318425

Tutto quello che sappiamo sullo sparatutto David Kozák

È stata rivelata l’identità dell’uomo armato che giovedì ha aperto il fuoco in un’università di Praga, uccidendo 14 persone.

Lo studente David Kozák ha aperto il fuoco al quarto piano dell’Università Carolina in piazza Jan Palach poco dopo le 15, con immagini agghiaccianti dell’uomo armato vestito di nero, che mirava da un balcone con una grossa pistola.

La polizia è intervenuta sul posto ed ha evacuato studenti e turisti vicino all’edificio del centro. Il corpo di Kozak fu ritrovato poco tempo dopo con “ferite devastanti”.

Le autorità hanno confermato che il 24enne era uno studente di storia all’università e ha agito da solo.

Athena Stavrou e Holly Evans riferiscono.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 8:00

1703314800

Guarda: Durante le riprese le persone si aggrappano al bordo dell’edificio dell’Università di Praga

Giovedì 21 dicembre alcune persone si sono nascoste sul davanzale di un edificio universitario a Praga durante una sparatoria in cui sono morte almeno 14 persone.

Un gruppo è stato filmato rannicchiato sotto una finestra fuori dalla Biblioteca Jan Palach presso la Facoltà di Lettere della Charles University.

Durante la sparatoria di massa le persone si aggrappano al bordo dell’edificio dell’Università di Praga

Giovedì 21 dicembre alcune persone si sono nascoste sul davanzale di un edificio universitario a Praga durante una sparatoria in cui sono morte almeno 14 persone. Un gruppo è stato filmato rannicchiato sotto una finestra fuori dalla Biblioteca Jan Palach presso la Facoltà di Lettere della Charles University. La polizia ha detto che uno studente ceco di 24 anni ha sparato a suo padre, poi ha ucciso 14 persone e ne ha ferite altre 25 all’università, nella peggiore sparatoria di massa mai avvenuta nel paese. Hanno postato su X/Twitter che l’assassino era stato “eliminato”.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 7:00

1703313000

Le persone in lutto rendono omaggio all’Università di Praga

Le persone in lutto hanno deposto candele e fiori vicino all’Università Carolina di Praga, il giorno dopo una terribile sparatoria di massa.

Almeno 14 persone sono state uccise e più di altre 20 ferite giovedì nella peggiore sparatoria di massa mai avvenuta nella Repubblica ceca.

David Kozak, 24 anni, è stato nominato come l’assassino.

Le persone in lutto rendono omaggio all’Università di Praga dopo almeno 14 morti in una sparatoria di massa

Le persone in lutto hanno deposto candele e fiori vicino all’Università Carolina di Praga venerdì 22 dicembre, il giorno dopo un’orribile sparatoria di massa. Almeno 14 persone sono state uccise e più di altre 20 ferite giovedì nella peggiore sparatoria di massa mai avvenuta nella Repubblica ceca. David Kozak, 24 anni, è stato nominato come l’assassino. Le autorità hanno confermato che l’assassino era uno studente di storia dell’università e ha agito da solo. L’assassino ha iniziato a sparare al quarto piano dell’edificio con le armi che possedeva legalmente.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 06:30

1703311250

La polizia cerca il movente della sparatoria a Praga

La polizia ceca venerdì ha indagato sui motivi dietro la furia durata giorni di uno studente, culminata in una sparatoria all’università che frequentava a Praga, che ha provocato 14 morti e dozzine di feriti.

L’assassino dietro la peggiore sparatoria di massa mai avvenuta nella nazione è stato identificato come David Kozak, 24 anni.

Gli investigatori ritengono che Kozak abbia ucciso anche suo padre all’inizio della giornata, così come un altro uomo e un bambino la scorsa settimana.

Petr Matejcek, direttore della questura della polizia regionale di Praga, ha detto che l’assassino si è ucciso sul balcone dell’edificio universitario mentre gli agenti si avvicinavano.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 6:00

1703309450

Il giornalista distrae l’assassino per aiutare le persone a fuggire

“Ehi, cavolo, eccomi, spara qui!” – ha gridato un giornalista ceco mentre cercava di distrarre l’uomo armato che giovedì ha ucciso 14 persone in un edificio universitario a Praga.

Jiri Forman, un giornalista di un piccolo giornale incentrato sulla sicurezza che ha affermato di avere esperienza in zone di guerra, è sfuggito al fuoco dell’uomo armato che era appollaiato su un balcone all’ultimo piano della facoltà di Lettere dell’Università Charles University.

Mentre si nascondeva dietro l’angolo di una piazza infossata, ha continuato a fornire informazioni alla polizia all’esterno e a esortarla a reagire, filmando continuamente con il suo telefono.

Alla domanda di un agente su cosa stesse facendo, nel filmato si sente Forman gridare: “Quindi non spara alla gente!” Cosa pensi che stia facendo, amico? Ci sono persone lì! » Le sue azioni gli sono valse il plauso dei media cechi, ma Forman ha minimizzato l’idea che fosse un eroe.

“Dove ero era assolutamente sicuro, non c’era nessuno e sapevo che avrei potuto nascondermi dietro un ostacolo”, ha detto venerdì a Reuters.

“E se spara nella mia direzione, non spaventerà le persone, avranno la possibilità di mettersi in salvo. Gli ho urlato contro e lui ha iniziato a sparare nella mia direzione.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 05:30

1703307600

Giornata Nazionale del Lutto

Il governo ceco ha dichiarato sabato una giornata di lutto nazionale per le vittime della sparatoria, ha detto il primo ministro Petr Fiala.

Ciò avviene dopo che giovedì è avvenuta la sparatoria più mortale nella storia del paese in un edificio universitario nel centro di Praga.

Studenti, politici e civili si sono radunati venerdì davanti all’università in lutto.

Tra coloro che hanno reso omaggio ai morti all’università c’era il presidente ceco Petr Pavel. Ha detto: “Nessuno può immaginare la paura e la tensione mentale che hanno sopportato ieri. Dal profondo del mio cuore, vorrei ringraziare tutti per le sincere condoglianze e le parole di sostegno, che provengono da tutto il mondo.

(PENNSYLVANIA)

Atena Stavrou23 dicembre 2023 05:00

1703305800

Sappiamo cosa ha portato all’attacco?

Non sono ancora note le motivazioni dell’aggressione, ma al momento dell’incidente la polizia stava già cercando David Kozak.

Le autorità stanno indagando sul possibile collegamento tra una serie di messaggi violenti e volgari in russo pubblicati su Telegram, incluso un messaggio pubblicato dall’assassino che dice: “Ho sempre voluto uccidere”. Pensavo che in futuro sarei diventato un maniaco.

Uno dei messaggi postati dall’utente indicava che l’attacco potrebbe essere stato ispirato da due precedenti sparatorie di massa in Russia: una questo mese in una scuola a Bryansk, vicino al confine ucraino, e la seconda nel 2021 a Kazan, la capitale. dalla regione russa del Tatarstan.

“Sono stata molto ispirata da Alina… moltissimo”, si legge in un messaggio condiviso il 10 dicembre, appena tre giorni dopo che una ragazza russa di 14 anni, Alina Afanaskina, aveva aperto il fuoco sui suoi compagni di classe.

Non si ritiene che Kozak fosse legato ad alcuna ideologia o gruppo estremista.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 04:30

1703303614

Tutte le vittime della sparatoria a Praga sono state identificate, dicono le autorità

Le autorità ceche hanno annunciato venerdì che sono state identificate le 14 vittime della sparatoria avvenuta all’Università di Praga.

Nessuna delle vittime era cittadina straniera, ha detto ai giornalisti il ​​ministro dell’Interno Vit Rakusan. La polizia ceca ha già contattato le famiglie delle vittime e dei feriti, ha aggiunto il ministro.

“La maggior parte dei feriti è in condizioni stabili, una persona attualmente è in gravi condizioni.” Tra le vittime dell’attacco è stata nominata Lenka Hlávková, direttrice dell’Istituto di scienze musicali dell’Università Carolina.

Quotidiano nazionale Lidovky ha identificato la sua correttrice di bozze e studentessa, Lucie Špindlerová, come una delle persone uccise nell’attacco.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 03:53

1703301360

Due cittadini degli Emirati Arabi Uniti, un olandese tra i feriti nella sparatoria a Praga

Due cittadini degli Emirati Arabi Uniti e uno dei Paesi Bassi sono tra le due dozzine di persone ferite nella sparatoria di massa a Praga, ha detto il ministro degli Interni Vit Rakusan.

Almeno 14 persone sono state uccise in una sparatoria dopo che un uomo armato di 24 anni ha aperto il fuoco giovedì pomeriggio all’Università Carolina di Praga.

L’assassino, identificato come David Kozak, ha puntato la pistola contro se stesso dopo essere stato messo alle strette dalla polizia cittadina.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 03:16

1703300477

L’assassino era uno “studente eccellente”, dice il capo della polizia

L’assassino dietro la peggiore sparatoria di massa mai registrata nella Repubblica Ceca è stato identificato come David Kozak, 24 anni.

Viveva in un villaggio a 20 chilometri da Praga e studiava storia all’università, hanno riferito venerdì le autorità.

Era uno “studente eccellente”, ha detto il capo della polizia di Praga Martin Vondrasek, aggiungendo che lo studente possedeva legalmente diverse armi ed era pesantemente armato durante l’incidente.

Alisha Rahaman Sarkar23 dicembre 2023 03:01