SPORT

Sir Jim Ratcliffe promette di riportare il Manchester United “al posto a cui apparteniamo” dopo la conferma dell’acquisto

Sir Jim Ratcliffe ha promesso di riportare il Manchester United ai vertici del calcio inglese, europeo e mondiale dopo aver concordato un accordo da 1,25 miliardi di sterline per acquistare una quota del 25% nel club.

La squadra dell’Old Trafford ha annunciato la vigilia di Natale che il presidente dell’Ineos, che assumerà la responsabilità delegata per le operazioni calcistiche, ha raggiunto un accordo, che è “soggetto alle consuete approvazioni normative”, che lo vedrà investire anche 300 milioni di dollari – più di £ 236 milioni – per revisionare l’infrastruttura del club pieno di debiti.

Tuttavia, è l’impegno del tifoso Ratcliffe di riportare lo United “al posto a cui apparteniamo” che entusiasmerà i tifosi che sono in aperta rivolta contro i proprietari, la famiglia Glazer, che ha lanciato una revisione strategica del business nel novembre dello scorso anno.

Ratcliffe ha dichiarato: “Come ragazzo locale e sostenitore da sempre del club, sono lieto che siamo riusciti a raggiungere un accordo con il consiglio del Manchester United che ci delega la responsabilità della gestione delle operazioni calcistiche del club.

“Mentre il successo commerciale del club ha assicurato che ci fossero sempre fondi disponibili per vincere trofei ai massimi livelli, questo potenziale non è stato pienamente realizzato negli ultimi tempi.

“Porteremo la conoscenza globale, l’esperienza e il talento del gruppo INEOS Sport per contribuire a promuovere ulteriori miglioramenti nel club, fornendo allo stesso tempo finanziamenti per consentire futuri investimenti all’Old Trafford.

“Siamo qui a lungo termine e riconosciamo che abbiamo molte sfide e molto lavoro davanti a noi, che affronteremo con rigore, professionalità e passione. Ci impegniamo a lavorare con tutti nel club – consiglio direttivo, staff, giocatori e tifosi – per aiutare a far avanzare il club.

Vogliamo tutti vedere il Manchester United tornare al posto a cui apparteniamo, ai vertici del calcio inglese, europeo e mondiale.

Sir Jim Ratcliffe

“La nostra ambizione condivisa è chiara: vogliamo tutti vedere il Manchester United tornare al posto a cui apparteniamo, ai vertici del calcio inglese, europeo e mondiale”.

Secondo i termini dell’accordo, INEOS acquisirà il 25% delle azioni di Classe B di proprietà dei Glazers e farà un’offerta fino al 25% delle azioni di Classe B a 33 dollari ciascuna, in un accordo che non aumenterà il debito esistente del club. .

Inoltre, investirà 200 milioni di dollari – 158 milioni di sterline – per completare la modernizzazione dell’Old Trafford e altri 100 milioni di dollari – 79 milioni di sterline – entro la fine del 2024, portando il suo investimento totale a circa 1,25 miliardi di sterline.

Gli amministratori delegati e direttori Avram Glazer e Joel Glazer, che hanno annunciato una revisione strategica 13 mesi fa, hanno dichiarato: “Siamo lieti di aver raggiunto questo accordo con Sir Jim Ratcliffe e INEOS.

“Nell’ambito della revisione strategica annunciata nel novembre 2022, ci siamo impegnati a esaminare una serie di alternative per contribuire a migliorare il Manchester United, concentrandoci sul raggiungimento del successo per le nostre squadre maschili, femminili e accademiche.

“Sir Jim e INEOS apportano al club una vasta esperienza commerciale e un significativo impegno finanziario. E, attraverso INEOS Sport, il Manchester United avrà accesso a professionisti esperti e ad alte prestazioni con esperienza nella creazione e nella guida di squadre d’élite dentro e fuori dal gioco.

“Il Manchester United ha persone di talento in tutto il club e il nostro desiderio è quello di migliorare sempre ad ogni livello per contribuire a portare più successo ai nostri grandi tifosi in futuro”.

Ratcliffe si è trovato coinvolto in una lunga battaglia con l’uomo d’affari del Qatar Sheikh Jassim dopo che è diventato chiaro che il club – o parte di esso – poteva essere in vendita.

Sheikh Jassim ha ritirato la sua offerta per il pieno controllo in ottobre, con una lunga saga che mostrava pochi segni di giungere a una conclusione finché l’attenzione di Ratcliffe non si è spostata sulla ricerca di una significativa quota di minoranza.

L’accordo è stato annunciato dallo United domenica alle 16:00 in un comunicato in cui si afferma: “L’ambizione comune è quella di creare un’operazione calcistica di livello mondiale basandosi sui numerosi punti di forza esistenti del club, comprese le prestazioni di successo fuori dal campo che continuano a godere. “

I Red Devils non alzano il trofeo della Premier League dal 2012-2013, l’ultima stagione in carica di Sir Alex Ferguson, e l’ultima volta che vincono la Champions League nel 2008.

La conferma dell’investimento di INEOS è stata accolta con cautela dal Manchester United Supporters Trust.

Una dichiarazione recita: “Oggi potrebbe – proprio potrebbe – essere un passo avanti per il Manchester United dopo alcuni anni molto difficili. Ma con i Glazers ancora in carica, la gente dovrebbe capire che i tifosi dello United rimarranno scettici e aspetteranno la prova nel budino”.

L’ex difensore dello United Gary Neville è rimasto tutt’altro che impressionato dalla tempistica dell’annuncio.

“Il Manchester United 2023 è stato un peccato fino alla fine”, ha scritto su X.

“Il momento in cui ciò accade è davvero terribile e nessuna organizzazione funzionante ci penserebbe nemmeno.

“Comunque, auguro il meglio a Jim Ratcliffe e spero che possa in qualche modo trovare un modo per riportare il club a posto e tornare a qualcosa di rispettabile dentro e fuori dal campo.”