SPORT

Risultati e analisi NFL del giorno di Natale: i Ravens dominano i 49ers, i Raiders stordiscono i Chiefs, gli Eagles battono i Giants

Gus Edwards, running back dei Baltimore Ravens
Gus Edwards salta oltre la linea per un touchdown a Baltimora
Date: 7 settembre 2023 – 7 gennaio 2024
Copertura della BBC: Ascolta i commenti dal vivo su BBC Radio 5 Sports Extra e sul sito web della BBC Sport ogni domenica.

Il giorno di Natale, i Baltimore Ravens hanno inviato un grande messaggio al resto della NFL con una vittoria schiacciante sui San Francisco 49ers nell’incontro dei pesi massimi tra le due migliori squadre della lega.

Lunedì Baltimora ha concluso un triplo incontro emozionante con una convincente vittoria per 33-19 mentre il quarterback di San Francisco Brock Purdy, uno dei principali candidati per il titolo di giocatore di maggior valore, ha vissuto la sua peggiore partita da quando è entrato nella lega.

I Kansas City Chiefs – assistiti da Taylor Swift – hanno perso l’occasione di vincere la loro division dopo essere stati sorpresi per 20-14 in casa dai Las Vegas Raiders, dopo aver commesso una serie di errori.

Dopo tre sconfitte consecutive, i Philadelphia Eagles tornarono a vincere, anche se dovettero lavorare duro per battere i New York Giants 33-25.

Purdy è stato eliminato quattro volte durante la disfatta dei Ravens

È raro che le due migliori squadre della NFL si incontrino così tardi nella stagione regolare – e i Baltimore Ravens hanno vinto in modo decisivo quando Lamar Jackson ha superato il quarterback avversario Purdy nella corsa per diventare il giocatore più prezioso.

Purdy dei San Francisco 49ers è stato praticamente perfetto in questa stagione, ma ha avuto di gran lunga la sua peggiore prestazione in campionato, effettuando quattro intercettazioni prima di lasciare il gioco per un infortunio alla spalla nel quarto quarto mentre la difesa in fuga dei Ravens dominava.

D’altra parte, Jackson ha lanciato due touchdown in soli 18 secondi su entrambi i lati di un’intercettazione di Purdy e ha aggiunto 45 yard cruciali alle sue 252 yard di passaggio in quel tipo di esibizione all-action che lo ha reso l’MVP unanime della lega nel 2019.

Il quarterback dei Baltimore Ravens Lamar Jackson in azione
Lamar Jackson è balzato in testa alla corsa per l’MVP dopo la vittoria dominante di Baltimora a San Francisco

“Pensavo che Lamar avesse avuto una prestazione da MVP stasera”, ha detto l’allenatore dei Ravens John Harbaugh. “Ci vuole una squadra per creare una prestazione del genere, ma ci vuole un giocatore per giocare a quel livello, per giocare a livello di MVP. Lamar era ovunque in campo”.

San Francisco è ancora in testa alla NFC, ma solo al tie-break, dato che ora è in parità 11-4 insieme agli Eagles e ai Detroit Lions, che hanno rinnovato la speranza di conquistare l’ambito primo posto, che arriva con un bye e un vantaggio al primo turno. in casa agli spareggi.

I Ravens sono soli sul 12-3, ma affronteranno i loro avversari più vicini, i Miami Dolphins 11-4, la prossima settimana in un’altra grande partita in cui potranno conquistare la testa di serie numero uno dell’AFC.

“Giochiamo un tipo di calcio che la gente non vuole giocare”, ha detto il linebacker dei Ravens Patrick Queen. E con Baltimora ora in vantaggio per 6-1 contro le squadre attualmente agli spareggi, è difficile discutere con lui.

Catalogo degli errori costi Bosses

Il quarterback dei capi Patrick Mahomes
Patrick Mahomes ha avuto una giornata difficile quando i Chiefs hanno subito una rara sconfitta contro Las Vegas

Con la pop star Swift che guardava all’Arrowhead Stadium, i Kansas City Chiefs hanno avuto una partita da ricordare: due grossi errori in giocate consecutive hanno permesso ai Las Vegas Raiders di segnare due touchdown difensivi in ​​una rara vittoria sui loro grandi rivali.

Un fumble e un’intercettazione furono restituiti per touchdown dai Raiders nelle giocate consecutive dei Chiefs, prima che i padroni di casa sbagliassero un canestro e chiedessero ad altri ricevitori di raccogliere passaggi da un quarterback sempre più scontento, Patrick Mahomes.

Il quarterback di Las Vegas Aidan O’Connell ha tirato per sole 48 yard mentre i Raiders sono diventati la prima squadra a vincere una partita nonostante non avesse effettuato un passaggio completo dopo il primo quarto dal 2000 – e solo la quinta squadra ospite a vincere all’Arrowhead Stadium senza segnare un touchdown. della tua offesa.

La frustrante sconfitta non solo significa che Andy Reid dovrà aspettare per vincere l’ottavo titolo consecutivo dell’AFC West, ma metterà anche fine alle sue possibilità di conquistare il primo posto negli spareggi e l’unico bye disponibile.

Ora è anche più probabile che Mahomes dovrà giocare la sua prima partita di play-off in trasferta se lui e i Chiefs vogliono tornare al Super Bowl, ma rimane fiducioso che possano ripulire il loro gioco sciatto.

“Credo ancora che possiamo fare quello che vogliamo”, ha detto Mahomes. “Se ripuliamo possiamo battere chiunque. Lo credo davvero, ma dobbiamo dimostrare che possiamo farcela.”

Gli Eagles interrompono la serie di tre sconfitte consecutive

Le aquile corrono indietro D'André Swift
Il running back degli Eagles D’Andre Swift si tuffa in end zone

Jalen Hurts ha segnato su un’altra corsa speciale da una yard dei Philadelphia Eagles guadagnandosi il 15esimo touchdown su corsa della stagione – il massimo per un quarterback nella storia della NFL – e aiutando la sua squadra a porre fine a una serie di tre sconfitte consecutive.

Philadelphia, sconfitta al Super Bowl a febbraio, batte i New York Giants migliorandosi fino a 11-4 e guidando la NFC East nel tentativo di portare i Dallas Cowboys al titolo di division.

Hurts ha lanciato per 301 yard e un altro touchdown, ma ha anche lanciato un pick-six – quando un difensore avversario intercetta la palla e viene restituita per un touchdown – mentre gli Eagles quasi si lasciavano sfuggire un vantaggio di 17 punti. Nonostante la tanto necessaria vittoria, gli Eagles hanno ancora dei problemi da risolvere.

“Abbiamo 11 vittorie, ma non stiamo giocando un buon calcio in questo momento”, ha detto il wide receiver DeVonta Smith dopo la partita. “Come offesa non siamo dove vorremmo essere. E non siamo nemmeno vicini. Quindi no, non sono contento.”