Spel

Remedy Entertainment e Take-Two Interactive sono in disputa legale sulla lettera “R”

Questo è stato scoperto Grand Theft Auto La società madre Take-Two Interactive ha intentato una controversia sul marchio contro Remedy Entertainment sul suo logo, apparentemente perché contiene la lettera “R.”

Remedy, meglio conosciuto per giochi come Alan Wake 2 e il Max Payne serie, ha presentato un nuovo logo dello studio lo scorso aprile, costituito solo da una “R” stilizzata. Remedy ha depositato domande di marchio e un secondo logo (che sembra esattamente lo stesso ma con la scritta Remedy sotto) nel maggio successivo. Ma, come scoperto da Respawn First il 15 gennaio, Take-Two finì per contestare entrambi i loghi quattro mesi dopo, a settembre.

Puoi vedere tu stesso l’elenco dei marchi sul sito web dell’Ufficio governativo per la proprietà intellettuale del Regno Unito (il primo logo è qui, il secondo logo è qui). Secondo Respawn First, Take-Two ritiene che “esiste un rischio di confusione da parte del pubblico”.

Questo può essere solo riferito a GTA lo sviluppatore Rockstar Games, una delle filiali di Take-Two, il cui logo è costituito principalmente dalla lettera “R.” Quando si guardano i loghi uno accanto all’altro, è eccessivo sostenere che sembrano troppo simili e si corre il rischio di confondere le persone solo perché si utilizza la stessa lettera. Uno dei due loghi di Remedy ha il proprio nome, mentre quello di Rockstar ha la “R” evidenziata su sfondo giallo con accanto una stella.

Confronto tra i loghi Remedy e Rockstar Games fianco a fianco
Confonderesti questi due? Immagini tramite Rockstar, Remedy. Dot Esports Remix

Tuttavia, questa disputa non sorprende provenendo da Take-Two. Si tratta della stessa azienda che ha costretto Hazelight ad abbandonare il suo marchio di fabbrica per il gioco cooperativo. Ne servono due semplicemente perché il suo nome era simile a Take-Two (tramite Eurogamer). La società ha anche intentato controversie sui marchi contro altri per l’uso di parole come “rockstar”, “social club” e “mafia”.

Al momento in cui scriviamo non ci sono stati aggiornamenti agli elenchi dei marchi dopo le opposizioni di settembre, quindi nessuno sa come si risolverà questa situazione. Speriamo che questo non abbia causato cattivo sangue tra Remedy e Rockstar, dato che i due stanno lavorando insieme per rifare i primi due. Max Payne Giochi.

Aggiornamento del 18 gennaio alle 9:00 CT: In una dichiarazione fornita a Stephen Totilo di Game File su X (ex Twitter), Remedy ha assicurato che “qui non c’è nulla da vedere” riguardo alla controversia sul marchio. Questo perché la situazione è stata risolta amichevolmente alla fine del 2023 e l’archiviazione legale di Take-Two era solo una formalità. Remedy assicura inoltre che le due società “continueranno a lavorare insieme in partnership”, senza dubbio in riferimento al Max Payne rifacimenti.