SPORT

Noni Madueke si prepara a salvare Chelsea dalla frustrazione familiare

Il Chelsea ha avuto bisogno di un rigore all’89’ del subentrato Noni Madueke per battere il Crystal Palace 2-1 allo Stamford Bridge e tornare nella metà superiore della classifica della Premier League.

Sembrava essere un’altra partita casalinga frustrante per la squadra di Mauricio Pochettino per gran parte del secondo tempo dopo che Michael Olise ha annullato il gol iniziale di Mykhailo Mudryk con un brillante tiro al volo allo scadere del primo tempo.

Nicolas Jackson ha mancato un’ottima occasione per vincere, passando la palla a lato su assist di Conor Gallagher.

Ma mentre la partita si avviava verso quello che sarebbe stato un punto meritato per il Palace, ci fu un colpo di scena finale, Eberechi Eze fece uno sgambetto a Madueke mentre cercava di controllare la palla al limite dell’area, e il nazionale Under 21 inglese vinse la partita da il dischetto del rigore con il suo primo gol stagionale in campionato.

Il Chelsea ha aperto le marcature al 13′, e tutto è iniziato con Malo Gusto che ha fatto scivolare il suo uomo a centrocampo con una mossa intelligente e una svolta.

Mentre superava il centrocampo, il suo passaggio in avanti è stato fuori luogo, ma l’interesse per l’attacco del Chelsea è stato ravvivato da uno scivolone critico di Nathaniel Clyne, il cui inciampo ha permesso alla palla di continuare. Ciò gli ha permesso di arrivare a Christopher Nkunku, che ha alimentato il galoppante Malo Gusto sulla sovrapposizione e il suo centro è stato ringraziato per la prima volta da Mudryk.

(REUTERS)

Il nazionale ucraino ha fatto una partenza elettrica e avrebbe aggiunto un secondo poco dopo se non fosse stato per un blocco soffocante del portiere del Palace Dean Henderson, chiudendo bene l’angolo dopo che Mudryk era stato individuato dall’abile colpo di tacco di Jackson.

C’è stata una fluidità con il Chelsea che raramente si è vista nelle ultime settimane. Nkunku nella sua tanto attesa prima partita è stato al centro dell’attenzione. Fresco del suo ruolo nel primo gol, ha giocato una palla meravigliosa a Jackson, il cui rasoterra è stato indirizzato appena oltre il secondo palo di Henderson.

Il nazionale francese avrebbe potuto segnare il suo primo gol allo Stamford Bridge al 25′, se non avesse calciato l’erba quando ha segnato sotto la pressione del difensore Chris Richards.

Il Chelsea è stato diligente con la palla, collezionando 323 passaggi durante il primo tempo e registrando un possesso palla del 63% e, a differenza di tante volte in questa stagione, ha creato opportunità perfette per farlo.

Eppure, negli ultimi secondi del tempo, un familiare sentimento di sconforto per i tifosi di casa. Richards ha attaccato Levi Colwill per vincere la palla a centrocampo e la palla è andata a lato a Jordan Ayew.

Il Palace aveva uomini in area e quello scelto dal mirino laser di Ayew è stato Olise, che ha colpito con sicurezza il petto, ha lanciato un’occhiata a Djordje Petrovic e ha colpito il palo più vicino al portiere del Chelsea per l’1-1.

(REUTERS)

Il Palace non vinceva da sette partite, ma il gol, anche se in controtendenza, ha dato fiducia.

Eze fischia una punizione che colpisce il palo e gli ospiti realizzano la prima occasione del secondo tempo quando la squadra di Roy Hodgson affronta i padroni di casa.

Pochettino ha lasciato Thiago Silva in panchina per la seconda volta in campionato in questa stagione, ma ha chiamato il 39enne poco prima dell’ora di gioco insieme a Romeo Lavia, che ha finalmente fatto il suo debutto con il Chelsea.

Anche Armando Broja è stato espulso mentre si profilava lo spettro di un altro risultato deludente in casa.

Pochi minuti dopo, il loro momento sembrava essere arrivato. Moises Caicedo ha giocato un passaggio per Gallagher, che aveva trovato spazio al centro e il capitano ha mostrato grande consapevolezza dello spazio per trovare Jackson che correva, ma – con il solo Anderson da battere – ha tirato la palla dolorosamente a lato.

Segue la bella conclusione su passaggio di Axel Disasi, che il VAR ha giustamente escluso per fuorigioco.

Broja ha centrato un gol e l’ha infilato bene sull’esterno della rete dopo che Olise ha effettuato una parata intelligente su Petrovic dall’altra parte.

Il Chelsea pensava che altri due punti fossero sfuggiti in casa. A due minuti dalla fine, Madueke supera la gamba di Eze, una revisione del VAR porta a un rigore e il sostituto si riprende per segnare il gol della vittoria.