Spel

“Nessuno l’ha comprato”: secondo quanto riferito, Immortals of Aveum aveva un budget di 125 milioni di dollari ma non è riuscito a recuperare i costi

Diversi ex dipendenti di Ascendente Studios hanno parlato in forma anonima delle prestazioni di Immortals of Aveum, il magico FPS pubblicato da EA nel 2023. In queste dichiarazioni, queste fonti hanno affermato che il gioco aveva un budget di 125 milioni di dollari e che “nessuno comprato.”

Queste citazioni sono solo un frammento relativamente piccolo di un fantastico rapporto IGN sui licenziamenti nel settore dei videogiochi, che puoi leggere qui. Questi ex dipendenti di Ascendente Studios hanno fornito la loro opinione su Immortals of Aveum dopo che lo studio dietro di esso ha licenziato circa il 45% della sua forza lavoro.

Il pezzo inizia con un aneddoto della festa di lancio di Immortals of Aveum, in cui secondo quanto riferito i superiori hanno fatto dichiarazioni evasive ai colleghi quando gli è stato chiesto della performance di Immortals of Aveum. Più avanti nell’articolo, un dipendente afferma quanto segue:

“Ad alto livello, Immortals era enormemente eccessivo per il progetto di debutto di uno studio (…) Il costo di sviluppo era di circa 85 milioni di dollari, e penso che EA abbia contribuito con 40 milioni di dollari per il marketing e la distribuzione. Naturalmente, c’era molto talento in team di sviluppo del progetto, ma provare a creare uno sparatutto per giocatore singolo AAA nel mercato odierno è stata un’idea davvero pessima, soprattutto perché si trattava di una nuova IP che cercava di sfruttare anche l’Unreal Engine 5. Ciò che alla fine è stato lanciato è stato un progetto esagerato. e una campagna ripetitiva che è stata troppo lunga.”

Un altro ex dipendente ha espresso la sua opinione attraverso un popolare mantra dell’industria dei videogiochi che ha guadagnato terreno sui social media. Questo meme, sulle persone che vogliono giochi più brevi con una grafica peggiore, realizzati da persone che vengono pagate di più per lavorare di meno, a quanto pare ha definito abbastanza bene la visione di Immortals of Aveum. Tuttavia, nonostante il tentativo di riflettere i sentimenti popolari, questo approccio non ha avuto il successo sperato dallo studio.

“Non è un sequel né un remake, non richiede 400 ore per essere completato, non ha microtransazioni, né un open world inutile. Anche se non è piaciuto a tutti, ha ottenuto delle recensioni piuttosto buone, attualmente pari a 74 su Open Critic e per lo più positivo su Steam. Nessuno l’ha comprato”.

Come abbiamo notato nella nostra recensione di Immortals of Aveum, il gioco presentava dei vantaggi, ma è stata una vendita difficile a causa della sua collocazione nel calendario. Si è trovato schiacciato tra giochi con molto più clamore attorno, tra cui Armored Core 6 e Baldur’s Gate 3. È stato un gioco schiacciato tra titani, in un anno pieno di diversi pesi massimi.

Hai preso Immortals da Aveum? Se lo hai fatto, dicci cosa ne pensi. Fatecelo sapere qui sotto.