FILM

Muori con i Vendicatori (e un nuovo Hulk)

Attenzione: questo articolo contiene SPOILER su What If…? Stagione 2, episodio 3.


Riepilogo

  • E se…? L’episodio 3 della seconda stagione è un omaggio festoso e divertente a Die Hard, con Happy Hogan come eroe e tanto umorismo e cuore per Natale.
  • L’episodio esplora l’idea di cosa significhi essere un Vendicatore, sottolineando l’importanza di compiere il proprio dovere di fronte alle avversità.
  • Il ritorno di Justin Hammer mette in mostra anche le sue nuove abilità nelle arti marziali e il suo potenziale come un futuro cattivo live-action più formidabile.

meraviglia E se…? L’episodio 3 della stagione 2 è una gioia festosa, rendendo omaggio al film di Natale definitivo Duro a moriree fare di Happy Hogan (Jon Favreau) l’eroe. L’episodio animato è senza dubbio una delle uscite più divertenti dell’MCU e si adatta perfettamente allo spirito della stagione. C’è umorismo, cuore e un nuovo tipo di Hulk per la timeline Marvel: tutto ciò che potresti desiderare per Natale.

Ma cosa significa tutto questo? E quanto bene il Duro a morire La parodia funziona davvero? A queste e altre domande viene data risposta nella spiegazione completa di “E se Happy Hogan salvasse il Natale?” Lungo la strada c’è un accenno a un evento importante nella storia di Hulk successiva Avengers: Fine del gioco’Il finale di Armor Wars, un accenno al futuro del cattivo di Armor Wars e un’analisi di ciò che rende davvero un Vendicatore un Vendicatore.

Imparentato

Tutti i programmi TV del MCU classificati dal peggiore al migliore

Da WandaVision a She-Hulk, da Loki a Ms. Marvel, i programmi TV Disney+ dell’MCU sono stati dei successi, ma come si collocano tutti?


E se…? Spiegazione della parodia di Die Hard

E se la seconda stagione avesse Happy Hogan nei panni di Babbo Natale

“E se Happy Hogan salvasse il Natale?” è essenzialmente un’osservazione intelligente Duro a morire omaggio. In sostituzione di Hans Gruber di Alan Rickman, Justin Hammer interpreta il cattivo invasore e Avengers Tower sostituisce Nakatomi Plaza. Felice, ovviamente, è John McClane e Darcy Lewis (Kat Dennings) è il suo Al Powell (Reginald VelJohnson), poiché si identifica con se stessa in un momento particolarmente meta.

Viene fatto riferimento a ogni momento importante, da Happy che striscia attraverso le prese d’aria a mettere un cattivo nell’ascensore (anche se questa volta è un manichino) e l’iconica morte di Gruber (sebbene sia sovvertita da Happy che salva Hammer dalla morte). Ovviamente ci sono delle differenze – John McClane non ha usato il sangue di Bruce Banner per trasformarsi in Hulk e salvare la situazione come fa Happy – ma è un pastiche affettuoso e perfettamente sincronizzato.

Il “e se…?” L’elemento – come se fosse davvero importante – è cosa accadrebbe se Justin Hammer si vendicasse di Iron Man infiltrandosi nella torre dei Vendicatori e prendendo il controllo dei sistemi di difesa, inclusa la Legione di Ferro. Naturalmente, si scopre che i Vendicatori hanno compiti promozionali e JARVIS è in riparazione. Alla fine, Happy sconfigge lo stesso Hammer dopo essere stato accidentalmente trasformato in un Hulk quando il piano originale di riavviare le difese della Torre con un’intelligenza artificiale di backup (in stile esilarante dopo Werner Herzog) fallisce.

Imparentato

Il superpotere segreto di Hulk lo renderà un incubo per gli X-Men del MCU

Gli X-Men sono sulla buona strada per unirsi al MCU, ma nonostante abbiano telepati nella squadra, avranno difficoltà a superare uno dei poteri di Hulk.

Spiegazione della cura per Hulk di Tony Stark

Robert Downey Jr nei panni di Tony Stark e Mark Ruffalo nei panni di Bruce Banner nel laboratorio di scienze in Avengers Age of Ultron

Mentre Happy si nasconde da Hammer e dai droni dirottati della Iron Legion, che cercano di rubare una fiala del sangue di Bruce Banner per trasformare Hammer in un Hulk, viene rivelato che Stark stava sviluppando una cura per Hulk. È interessante notare che sembra che gli esperimenti di Iron Man cercassero di mantenere la capacità di Banner di trasformarsi in Hulk, ma senza problemi di rabbia.

Anche se può sembrare strano che Stark non cerchi di curare Banner in modo definitivo, questo in realtà si adatta a ciò che è stato stabilito altrove nell’MCU. In Lei-Hulk, viene rivelato che Iron Man ha costruito il laboratorio di Hulk in Messico per aiutarlo a trasformarsi in Smart Hulk. Potrebbe essere che i precedenti esperimenti di Stark abbiano portato all’epifania che Hulk non avrebbe mai potuto essere “curato”, portando, a loro volta, Banner e Stark a ipotizzare che l’equilibrio fosse l’unica cura. E c’è qualche suggerimento che Stark in realtà apprezzasse troppo Hulk per perdere la sua influenza come uno dei difensori della Terra.

E se... dalla Marvel?  Locandina della seconda stagione

E se…?

E se… ? è una serie antologica animata ambientata nell’universo cinematografico Marvel che presenta i personaggi preferiti dai fan tra cui Peggy Carter, T’Challa, Doctor Strange, Killmonger, Thor e altri. La nuova serie, diretta da Bryan Andrews con AC Bradley come sceneggiatore capo, presenta un’azione esclusiva del MCU con una svolta curiosa. Lo spettacolo presenta Uatu l’Osservatore, un essere onnipotente che osserva da lontano gli eventi di più universi mentre si svolgono, incapace di interferire. Tuttavia, le cose cambiano quando un’entità scruta oltre il velo, mettendo a rischio il multiverso.

Lancio
Samuel L. Jackson, Stanley Tucci, Michael Douglas, Sean Gunn, Mark Ruffalo, Karen Gillan, Tom Hiddleston, Jeffrey Wright, Michael B. Jordan, Toby Jones, Sebastian Stan, Paul Rudd, David Dastmalchian, Natalie Portman, Josh Brolin, Dominic Cooper, Jeff Goldblum, Hayley Atwell, Djimon Hounsou, Chadwick Boseman, Taika Waititi, Chris Hemsworth, Neil McDonaugh, Jeremy Renner, Michael Rooker

Le stagioni
due

Perché Hulk di Happy Hogan è viola (e parla)

Felice Hogan e Hulk Viola

Le principali differenze tra la mutazione di Hulk di Happy Hogan e quella di Banner sono il colore e il fatto che possa parlare. Happy Hulk è viola (e calvo come L’Abominio, nonostante Hulk e She-Hulk abbiano i capelli). Forse le versioni modificate del purosangue Hulk creano mutazioni più mostruose?

Nei fumetti, il più importante Purple Hulk era Norman Osborn, che usò i poteri presi dal Super-Adattoide per rubare i poteri di Red Hulk e trasformarsi. La sua colorazione viola non viene mai veramente affrontata. Ma l’altro Purple Hulk dei fumetti suggerisce che il colore sia collegato a un male incredibile. In Incredibile Hulk #371 Hulk è posseduto da Shangar, lo Stregone Supremo della Dimensione Oscura (che divenne l’Entità Oscura nell’adattamento animato). Posseduto, Banner divenne Dark Hulk e divenne viola (almeno nell’animazione Incredibile Hulk Serie del 1996 in cui è stato rivelato il colore).

Super-Adaptoid era un Androide creato da AIM nei fumetti Marvel utilizzando il Cubo Cosmico che aveva la capacità di assorbire i poteri di qualsiasi supereroe con cui entrava in contatto.

L’Hulk viola di Happy romperebbe la tendenza dei supercriminali a trasformare Hulk in viola, sebbene combatta visibilmente l’influenza di Hulk con la propria personalità. Quindi forse il viola qui significa anche male, e il vero superpotere di Happy era semplicemente essere un ragazzo abbastanza gentile da compensarlo.

Ciò che è chiaro è che qualunque cosa Tony Stark abbia fatto con il sangue di Bruce Banner, ne ha creato una prima versione Fine del giocoè Smart Hulk, perché Happy è ancora in grado di parlare quando diventa Purple Hulk. In particolare, sia l’Hulk originale che Abominio erano limitati nella loro capacità di parlare, perché nessuno dei due era in grado di controllare la propria rabbia: She-Hulk era un’eccezione, perché la sua esperienza come donna l’aveva addestrata a controllare la propria rabbia, quindi non perdeva mai la capacità di parlare. controllo. completamente. Happy menziona esplicitamente che Stark sta lavorando su un modo per controllare i problemi di rabbia di Hulk, suggerendo che la chiave della comunicazione è semplicemente non arrabbiarsi.

In Lei-HulkEmil Blonsky è in grado di parlare normalmente come Abominio perché ha raggiunto uno stato di equilibrio interiore e pace.

E se…? Prepara il potente ritorno nell’MCU di Justin Hammer

Justin Hammer indossa l'armatura di Hulkbuster in What If...?  Stagione 2

Ad un certo punto, Justin Hammer rivela di aver acquisito notevoli abilità nelle arti marziali in prigione dopo gli eventi di Uomo di ferro 2. In compagnia dei criminali, Hammer apprese una serie di discipline di arti marziali nel cortile della prigione, suggerendo che il suo tanto atteso ritorno in vita avrebbe potuto vedere un cattivo migliorato sotto ogni aspetto. È interessante notare che questo lo renderebbe anche molto più simile a Tony Stark, noto come esperto di combattimento corpo a corpo nell’MCU.

Cos’è What If… della Marvel? Dice dei Vendicatori come idea

E se gli Avengers della seconda stagione fossero a Natale?

Cercare un significato più profondo in un cartone animato di cui è una parodia Duro a morire e presenta John McClane Hulk che si fa strada maldestramente in una missione per salvare i suoi amici supereroi. Può sembrare inutile, ma è assolutamente lì. E se…? Stagione 2, episodio 3 esplora sottilmente cosa significa veramente essere un Vendicatore: non si tratta solo di usare i tuoi superpoteri, ma di compiere il tuo dovere di fronte a gravi avversità.

Inoltre, l’errore iniziale di Happy nel lasciare che Hammer prendesse il controllo della Torre dei Vendicatori riecheggia così facilmente l’esperienza di quasi tutti i Vendicatori originali. Ognuno aveva il rosso sul proprio registro, per prendere in prestito lo slogan più famoso di Black Widow, ed è stato solo espiando questi errori che sono diventati gli eroi più potenti della Terra. Happy guadagna effettivamente i suoi gradi di Avengers grazie alla sua guarigione e non solo ai suoi poteri appena acquisiti.

Nuovi episodi di E se…? la stagione 2 uscirà tutti i giorni fino al 30 dicembre su Disney+

Date di rilascio chiave