Världsnyheter

Mercato azionario oggi: aggiornamenti in tempo reale

I trader lavorano alla Borsa di New York (NYSE) a New York, Stati Uniti, il 6 febbraio 2024.

Brendan McDermid | Reuters

Lunedì le azioni sono salite, sulla base della forte performance della scorsa settimana, con il S&P500 E Media industriale del Dow Jones raggiungendo nuovi massimi storici. Gli investitori erano inoltre in attesa della pubblicazione dei dati chiave sull’inflazione e sugli utili.

L’indice di mercato più ampio è cresciuto di quasi lo 0,2%, mentre il Dow è salito di 107 punti, ovvero dello 0,3%. IL Nasdaq composito è aumentato anche dello 0,3%.

Vendere potere ha trascinato il Dow Jones al ribasso, con il titolo di software basato su cloud in calo dell’1%. Azioni di Hershey è scivolato di oltre l’1% a seguito di a Morgan Stanley declassata a sottopeso a causa della minore domanda.

D’altra parte, Energia di Diamondback è aumentato del 10% dopo averlo annunciato acquisire il produttore di petrolio e gas Endeavour Energy Partners. Nvidia Il titolo è salito del 2,4%, segnando un guadagno del 20% nel mese e spingendo la capitalizzazione di mercato del colosso dei chip più vicino a superare quella di Amazzonia‘S. Il titano “Magnifici 7” Metapiattaforme ha anche aggiunto più dell’1%.

Venerdì, per la prima volta nella sua storia, l’indice S&P 500 ha chiuso sopra quota 5.000. L’indice più ampio è ora cresciuto di oltre il 5% da inizio anno.

Le tre medie principali hanno appena registrato la quinta settimana consecutiva di guadagni, l’S&P 500 e il Nasdaq composito aggiungendo rispettivamente l’1,4% e il 2,3% la scorsa settimana. IL Dow leggermente più in alto.

“Anche se le azioni statunitensi stanno scontando molte buone notizie, riteniamo che il rally sia stato ben supportato”, ha scritto Mark Haefele, chief investment officer di UBS Global Wealth Management. Secondo Bespoke Investment Group, l’indice S&P 500 ha ormai superato i 70 giorni di negoziazione senza subire un calo del 2%.

Si prevede che circa 61 nomi dell’S&P 500 pubblicheranno gli utili nella prossima settimana, compresi i titoli della gig economy. Lyft, Instagram E PorteDash. Aziende come AutoNazione, Kraft-Heinz, Hasbro E Coca Cola farà anche luce sullo stato del consumatore americano.

I trader monitoreranno anche l’ultimo livello dell’indice dei prezzi al consumo – o CPI, un indicatore chiave dell’inflazione – che dovrebbe essere pubblicato martedì mattina. Altri dati economici chiave saranno attesi giovedì e venerdì, compresi i dati di gennaio sulle vendite al dettaglio, sulla produzione, sulle importazioni ed esportazioni, sui nuovi progetti immobiliari e sull’indice dei prezzi alla produzione, o PPI.

“L’IPC e l’IPP dovrebbero mostrarsi in linea, ma rimanere rialzisti”, ha detto alla CNBC Jay Hatfield di Infrastructure Capital Advisors. “Riteniamo che il mercato continuerà a riprendersi nelle prossime due settimane e poi forse si fermerà mentre aspettiamo che i dati sull’inflazione continuino a essere pubblicati”.