SPORT

Mauricio Pochettino ammette che il cartellino rosso di Reece James è stato “doloroso” per il Chelsea

Mauricio Pochettino ha ammesso che il cartellino rosso di Reece James è stato “doloroso” dopo che il Chelsea è arrivato sull’orlo della qualificazione europea con un’emozionante vittoria per 2-1 in Premier League in casa del Brighton.

Il capitano dei Blues James è stato esonerato per la seconda volta in una stagione piena di infortuni per aver espulso l’attaccante dei Seagulls João Pedro all’88esimo minuto all’Amex Stadium.

Il difensore inglese, entrato in campo al 69′ per la sua seconda partita da dicembre dopo un intervento chirurgico al tendine del ginocchio, rischia una squalifica di quattro partite e non può giocare di nuovo prima che Gareth Southgate nomini la sua squadra preliminare per Euro 2024.

I gol di Cole Palmer e del sostituto Christopher Nkunku hanno portato il Chelsea al sesto posto – tre punti sotto il Tottenham quinto e tre sopra Newcastle e Manchester United – nell’ultima giornata in casa contro il Bournemouth.

“È difficile dare la mia opinione perché non ho avuto il tempo di vedere l’azione”, ha detto il manager dei Blues Pochettino della costosa ritorsione di James.

“Forse è la sua frustrazione.

“Ma sì, doloroso. Doloroso perché è stata una serata di calcio fantastica e lui è il nostro capitano e un giocatore molto importante.

“Sono deluso perché ora salterà la prossima partita e forse qualche partita la prossima stagione.”

Il sostituto del Brighton Danny Welbeck ha ottenuto una consolazione nei minuti di recupero dopo che Palmer ha segnato il suo 22esimo gol stagionale in Premier League con un bel colpo di testa nel primo tempo e Nkunku ha segnato al 64′.

Il capitano dell’Albion Lewis Dunk è ora in dubbio per i prossimi Campionati Europei in Germania dopo essere stato costretto a lasciare il gioco per un infortunio al ginocchio nell’intervallo in una partita ricca di incidenti.

Alla domanda se il difensore centrale stesse bene, l’allenatore dei Gabbiani Roberto De Zerbi ha risposto: “No, perché la sostituzione era dovuta a un infortunio.

“Spero che non sia un grosso problema per lui.

“Non so se sarà disponibile domenica (contro il Manchester United), ma la cosa più importante per lui è la possibilità di essere disponibile per gli Europei”.

Il giorno in cui è stato annunciato che i club di punta avrebbero votato sull’abbandono del VAR la prossima stagione, la tecnologia ha giocato un ruolo importante nel Sussex.

Il Chelsea ha avuto un rigore ribaltato nel primo tempo dopo che i replay hanno mostrato che l’attaccante dell’Albion Facundo Buonanotte ha vinto la palla contrastando Marc Cucurella, mentre l’espulsione di James ha seguito l’intervento di Stockley Park.

Tuttavia, l’arbitro Michael Salisbury non ha esaminato il monitor a bordo campo quando l’ala dei Seagulls Simon Adingra sembrava aver subito un fallo da Malo Gusto sull’1-0.

De Zerbi ha ritenuto che alla sua squadra fosse stato negato un palese rigore ed è stato critico nei confronti della prestazione di Salisbury, mentre simpatizzava con James, anche lui espulso nella sconfitta per 4-1 del Chelsea contro il Newcastle a novembre.

“Dobbiamo parlare del livello degli arbitri e del livello degli allenatori”, ha detto l’italiano.

“Dietro al VAR ci sono persone e dobbiamo analizzare il livello degli arbitri.

“Non mi è piaciuto l’arbitro oggi. Ma non per il rigore perché per noi non cambia nulla se vinciamo o perdiamo questa partita (in termini di posizione in campionato).

“Non mi è piaciuta la personalità, il controllo del gioco.

“Mi dispiace per il cartellino rosso di James perché penso che sia stata una reazione normale.

“Se hai mai giocato a calcio in vita tua, può succedere questa reazione, ma il rigore di Adingra era chiaro, era chiaro dalla mia panchina. In TV è più chiaro”.