SPORT

Mathieu Van der Poel salterà l’evento olimpico di mountain bike

Il campione del mondo Mathieu van der Poel si concentrerà sulla corsa olimpica su strada ai Giochi di Parigi quest’estate dopo aver gareggiato al Tour de France, e metterà da parte la mountain bike.

Mercoledì il versatile pilota olandese ha affermato che combinare il Tour e le corse su strada è “la scelta più logica”. “Questo mi garantisce di avere un po’ più di tempo e quindi di potermi preparare di più e meglio”, ha detto in un comunicato diffuso dalla sua Alpecin -Equipe Deceuninck.

Van der Poel vinse titoli in molte discipline e ad un certo punto prese in considerazione l’idea di gareggiare nella gara di mountain bike di fondo alle Olimpiadi. Ma ha dovuto affrontare quello che ha definito un “puzzle difficile da mettere insieme” con il percorso di corsa su strada adatto alle sue capacità.

“Solo la corsa su strada? Solo mountain bike? O entrambi?” ha detto. “In combinazione o meno con il Tour de France, che personalmente considero la migliore preparazione possibile ai Giochi.”

Van der Poel ha finalmente preso la sua decisione. “Diciamo solo che ho scelto la cosa più logica”, ha detto. “Pertanto, d’accordo con la squadra, ho optato per un periodo di riposo leggermente più lungo, dopo il quale potrò prepararmi per il Tour de France e la corsa su strada olimpica senza pressioni di tempo”.

Il 29enne, che quest’anno è stato in ottima forma con le vittorie al Giro delle Fiandre e alle classiche della Parigi-Roubaix, ha detto che lavorerà per supportare il compagno di squadra Jasper Philipsen “nella sua ricerca di vittorie di tappa e di una possibile maglia verde” dal miglior velocista del Tour de France.

“E l’obiettivo è vincere una tappa quest’anno”, ha detto. “L’anno scorso mi sono ammalato quando c’erano alcune tappe in cui avevo delle occasioni. Spero che in questa edizione mi venga risparmiato”.

Van der Poel ha aggiunto che indossare la maglia iridata di campione del mondo in questa stagione ha giocato un ruolo importante nella sua decisione di correre il Tour. “È un anno speciale”, ha detto.

“Da campione del mondo mi piace indossare questa maglia il più possibile. Anche per questo preferisco non perdermi il Tour de France. E l’anno scorso questa si è rivelata una buona preparazione per i Campionati del mondo”.

Ha anche lasciato intendere che potrebbe competere in mountain bike alle future Olimpiadi. Van der Poel si è schiantato durante la gara di mountain bike alle Olimpiadi di Tokyo.

“Chissà cosa è ancora possibile nel 2028 a Los Angeles? C’è ancora molto tempo a disposizione, ma poi mi troverò in una fase diversa della mia carriera”, ha detto.

“Forse allora potrò mettere tutto in quella mountain bike. Quest’anno l’abbinamento è molto difficile”.

Van der Poel, che attualmente si allena in Spagna, non gareggerà prima del Tour de France dal 29 giugno al 21 luglio. La gara olimpica maschile è un impegnativo percorso di 273 chilometri in programma il 3 agosto.