Spel

Man mano che le trasmissioni di eSport migliorano, anche gli spettacoli dal vivo si evolvono

Abbiamo fatto molta strada dagli albori degli eSport, dove i video erano rari e i resoconti testuali o audio di base erano l’unico modo per seguire una competizione da remoto. Ora è possibile sintonizzarsi da casa e guardare uno spettacolo professionale come qualsiasi altro sulla televisione terrestre, con casting di talenti, esperti che spiegano scenette e segmenti comici interstiziali per riempire i tempi di inattività e adempiere agli obblighi degli sponsor, tutto questo con visualizzazioni dal vivo delle sale LAN o i palchi dell’arena mostrano i concorrenti nel bel mezzo di una dolce vittoria o di una tortuosa e straziante sconfitta. Tuttavia, i progressi nella visione remota possono effettivamente scoraggiare la partecipazione dal vivo: perché trascorrere ore o giorni viaggiando per raggiungere un evento dal vivo quando puoi sintonizzarti dal tuo telefono, PC o TV ovunque nel mondo?

Chiaramente, la risposta non è peggiorare l’esperienza online, ma evolvere lo spettacolo dal vivo rendendolo significativamente diverso. È stato questo il pensiero che mi è venuto in mente mentre partecipavo al torneo IEM Katowice Counter-Strike 2 all’inizio di febbraio, dove era chiaro che coloro che avrebbero partecipato all’arena di persona sarebbero stati ricompensati con una produzione unica che andava ben oltre gli altri eventi di eSport. Ho partecipato in passato all’ESL e ai suoi rivali.

Per differenziare l’esperienza dal vivo, l’organizzatore del torneo e la società di produzione ESL si stanno disconnettendo dalla trasmissione più frequentemente per fare spazio a scenette, interazione con il pubblico, omaggi e altri contenuti. Ciò rende l’andare allo stadio più un’esperienza e lo differenzia dal semplice guardare la trasmissione su un grande schermo con l’audio al massimo. Questi sono spesso guidati da talenti televisivi, consentendo ai fan nell’arena di vedere i conduttori normalmente isolati nelle cabine dei casting affacciate sullo show floor, e magari parlare con loro prima e dopo il segmento nelle jam session. di foto e firme, un bel bonus per quelli con i biglietti per lo stadio più costosi.

Non tutti gli intermezzi sono vincenti: i partecipanti al pubblico possono illuminare l’arena con il loro carisma naturale o trascinare un segmento promettente, ma con volti familiari spesso al seguito, anche gli annunci sponsorizzati dai siti di condivisione di skin Counter-Strike possono essere divertenti distrazioni. .

Naturalmente, ESL non fa affidamento su questi extra per vendere lo spettacolo: utilizza anche enormi schermi e altoparlanti che producono bassi sconvolgenti, con detonazioni di bombe nel gioco rappresentate dal rilascio di fumo o fiamme. Mentre molte schermate mostrano lo streaming, sebbene non ci siano segmenti personalizzati in corso, ci sono anche schermate personalizzate orientate verticalmente che mostrano le statistiche dei giocatori, la progressione del timeout e gli sponsor, oltre a lunghe strisce LED che mostrano la progressione della bomba e i timer di disattivazione. .

È un’esperienza coinvolgente anche in uno stadio vuoto, ma se a questo aggiungiamo i cori e le grida di migliaia di tifosi polacchi e internazionali che tifano per le loro squadre preferite e le loro grandi giocate, avremo un’esperienza che va oltre anche lo sport dal vivo e entra nel campo dello sport. Teatro.

un intermezzo di gioco d'azzardo sponsorizzato allo stadio Spodek durante IEM Katowice 2024

In questo segmento due conduttori di Counter-Strike chiedevano a due membri del pubblico di indovinare il valore totale combinato di cinque skin di Counter-Strike. Se sei curioso, la risposta è stata di circa $ 1.700 e l’indovino più vicino ha vinto $ 500 per i suoi problemi. Altri segmenti ricorrenti includevano “consegne” di pacchi a quelli con i migliori segnali da parte di talenti DHL in uniforme e dimostrazioni di tamburi di chiamata e risposta da parte di fan che indossavano cappelli di pollo. | Credito immagine: Fonderia digitale

Ciò non significa nemmeno che gli spettatori si stiano perdendo qualcosa. C’è chiaramente un grande appetito per nuove idee quando si tratta di riempire il tempo, con interviste spensierate e scenette comiche a figura intera che condividono il tempo sullo schermo con riassunti di esperti delle partite passate e analisi statistiche delle prossime partite. Queste sezioni preregistrate svolgono un ruolo fondamentale, consentendo ai talenti e al team di produzione di fare delle pause tra una partita e l’altra invece di riempire il tempo senza sosta, e non c’è dubbio che avere questo tipo di contenuto personalizzato migliora anche i dati di visualizzazione rispetto a un caricamento. schermo.

Ancora una volta, non tutti i segmenti hanno successo, ma ci sono meno flop rispetto a quando le produzioni di eSport iniziarono ad immergersi in questo tipo di contenuti mezzo decennio fa, e alcune parodie finiscono per essere più memorabili delle partite reali che completano.

Tutta questa produzione richiede molto lavoro per essere implementata. Il set fisico viene allestito proprio mentre la fase a gironi del torneo si svolge qualche settimana prima, con una serie di esercitazioni prima di ogni produzione dal vivo per garantire che schermi, telecamere, microfoni, interfacce, effetti e altro funzionino come dovrebbero. dovrebbe. (Una delle mie esperienze preferite del torneo è stato ascoltare il finto discorso di vittoria di un direttore di produzione che ha assunto il ruolo di capitano della squadra, spiegando sul palco come la sua squadra immaginaria è riuscita a riprendersi da una sconfitta iniziale e a vincere la partita in più che All’IEM Katowice lavorano 4.000 dipendenti, un numero sbalorditivo anche considerando che al torneo principale di Counter-Strike si aggiunge un torneo più piccolo di StarCraft e una mostra gratuita per i partecipanti.

Al di là della drammaticità delle competizioni di Counter-Strike e StarCraft, è stato affascinante vedere la macchina di produzione degli eSport da vicino e dal vivo, e sono curioso di vedere se gli organizzatori di tornei rivali adotteranno un approccio simile ai loro spettacoli online. . continua ad evolversi.

Divulgazione: Acer UK ha pagato i voli per la Polonia e l’alloggio a Katowice per la durata del torneo.