Världsnyheter

L’Ucraina abbatte tre cacciabombardieri russi, dice Zelenskyj

Presidente ucraino Volodymyr Zelenskij e funzionari militari hanno detto che le forze del paese hanno abbattuto tre cacciabombardieri russi Su-34 sul fronte meridionale venerdì, salutandolo come un successo nella guerra durata 22 mesi.

L’esercito russo non ha fatto menzione dell’incidente. Ma i blogger russi hanno riconosciuto la perdita e gli analisti hanno suggerito che probabilmente sono stati utilizzati missili Patriot forniti dagli Stati Uniti.

Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente queste informazioni.


Fare clic per riprodurre il video: “Conflitto russo-ucraino: situazione di stallo a Washington, DC, aiuti eccessivi”


Conflitto Russia-Ucraina: stallo a Washington DC per gli aiuti


“Oggi a mezzogiorno nel settore meridionale – meno tre cacciabombardieri russi Su-34!” Lo ha scritto il comandante dell’aeronautica ucraina Mykola Oleshchuk sull’applicazione di messaggistica Telegram.

La storia continua sotto la pubblicità

Il portavoce dell’aeronautica militare Yuri Ihnat l’ha descritta alla televisione nazionale come “un’operazione brillantemente pianificata”.

Ricevi le ultime notizie nazionali.

Inviato al tuo indirizzo email, ogni giorno.

“Da qualche tempo nelle nostre statistiche positive non figura più il Su-34”, ha detto, citando il modello come uno degli aerei russi più moderni per bombardamenti e altri assalti.

Zelenskyj, nel suo discorso video notturno, ha elogiato l’unità antiaerea della regione di Odessa per aver abbattuto gli aerei nella regione di Kherson.


Clicca per vedere il video: 'Questo non aiuterà': i residenti di Kiev sono divisi sulla richiesta militare dell'Ucraina di reclutare 500.000 uomini »


“Non aiuterà”: residenti di Kiev divisi sulla richiesta militare ucraina di reclutare 500.000 persone


La regione è stata occupata fin dai primi giorni dell’invasione di Mosca nel febbraio 2022. Le forze ucraine hanno cercato di riconquistare il territorio e in novembre hanno stabilito posizioni sulla sponda orientale del Dnipro, a Kherson.

L’Eurasia Daily, un giornale con sede in Russia, ha affermato che il resoconto ucraino è plausibile. Kiev avrebbe potuto lanciare missili Patriot, che hanno una portata fino a 160 km (100 miglia) contro obiettivi ad alta quota, dalla riva occidentale del fiume Dnipro, ha aggiunto.

La storia continua sotto la pubblicità

L’esperto di aviazione ucraino Valeriy Romanenko ha detto alla radio ucraina NV che ritiene che i missili Patriot probabilmente abbiano abbattuto gli aerei russi.

“Era una situazione in cui i russi… sganciarono fino a 100 bombe nel sud. Tre stavano rubando insieme e sono stati catturati. Non hanno tenuto conto del fatto che il Patriot ha una portata di 160 km per i bersagli aerodinamici”, ha detto Romanenko.

I successi ucraini sono diventati meno frequenti da quando le sue forze hanno compiuto progressi sorprendenti un anno fa nella riconquista dei territori controllati dalla Russia nel nord-est e nel sud.

Una controffensiva lanciata nell’est e nel sud a giugno ha fatto progressi limitati. Zelenskyj riconosce che i progressi sono stati più lenti di quanto sperato, ma ha respinto le affermazioni del comandante in capo militare, generale Valeriy Zaluzhnyi, secondo cui la guerra era entrata in una fase di “logoramento” che richiedeva un cambiamento di tattica.