FILM

Lo scenografo di “Asteroid City” ha ricreato il sud-ovest americano degli anni ’50 – The Hollywood Reporter

Quando si tratta di Wes Anderson, lo scenografo Adam Stockhausen ammette di essere prima di tutto un fan e poi un collaboratore.

“Adoro il modo in cui racconta le storie”, afferma Stockhausen, che ha lavorato per la prima volta con l’autore come direttore artistico Darjeeling limitata. Da allora Stockhausen ha lavorato come scenografo nel film di Anderson Regno del sorgere della luna, Il Grande Hotel di Budapest (per il quale ha vinto un Oscar), Il dispaccio francesequesti anni Città degli asteroidi (distribuito a giugno da Focus Features) e la recente serie di cortometraggi del regista – La meravigliosa storia di Henry Sugar, Il Cigno, L’acchiappatopi È Tossico – basato sulle storie di Roald Dahl per Netflix.

“Adoro il suo modo di pensare visivamente”, aggiunge Stockhausen. “Mi piace decisamente la sfida che comporta contribuire a realizzare questo obiettivo.”

L’ultimo lungometraggio del regista – che vede la partecipazione dei personaggi abituali di Anderson Jason Schwartzman, Jeffrey Wright, Tilda Swinton, Edward Norton, Adrien Brody, Liev Schreiber e Bryan Cranston, oltre a Scarlett Johansson e Tom Hanks – è una commedia metatestuale ambientata nel 1955 che si svolge in gran parte nella città immaginaria occidentale di Asteroid City, dove un gruppo di bambini appassionati di astronomia (e i loro genitori) si riuniscono per un convegno sull’osservazione delle stelle. Sotto il cielo notturno, tuttavia, Asteroid City viene visitata da un essere extraterrestre e i visitatori vengono rinchiusi da ansiosi funzionari governativi.

Sopra: Stockhausen ha progettato diversi edifici ad Asteroid City, dal motel dove alloggiano i Junior Stargazers e le loro famiglie a questo ristorante lungo la strada.  Sotto: schizzo dettagliato del locale realizzato da Stockhausen.

Sopra: Stockhausen ha progettato diversi edifici ad Asteroid City, dal motel dove alloggiano i Junior Stargazers e le loro famiglie a questo ristorante lungo la strada. Sotto: schizzo dettagliato del locale realizzato da Stockhausen.

Caffè: per gentile concessione di Focus Features Schizzo: Adam Stockhausen/per gentile concessione

Grace Edwards è apparsa nei panni di Dinah e Scarlett Johansson nei panni di sua madre, l'attrice Midge Campbell, mentre mangiava al ristorante.

Grace Edwards (a sinistra) nei panni di Dinah e Scarlett Johansson nei panni di sua madre, l’attrice Midge Campbell, mentre mangiano al ristorante.

Focus Features/Per gentile concessione della Collezione Everett

Il Midge di Johansson inizia una storia d'amore con il fotografo e recente vedovo Augie Steenbeck (Jason Schwartzman) attraverso le finestre del bagno del suo motel ad Asteroid City.  Per Midge, l'attenzione era rivolta al bagno di servizio della star del cinema, mentre Augie ha trasformato il suo spazio in una cucina improvvisata, una lavanderia e una camera oscura per le foto.

Il Midge di Johansson inizia una storia d’amore con il fotografo e recente vedovo Augie Steenbeck (Jason Schwartzman) attraverso le finestre del bagno del suo motel ad Asteroid City. Per Midge, l’attenzione era rivolta al bagno di servizio della star del cinema, mentre Augie ha trasformato il suo spazio in una cucina improvvisata, una lavanderia e una camera oscura per le foto.

Focus Features/Per gentile concessione della Collezione Everett

Naturalmente, la differenza è che gli eventi in Technicolor che si svolgono ad Asteroid City sono in realtà scene di un’opera teatrale, presentata come un Teatro 90Speciale televisivo in grande stile che documenta la realizzazione della produzione, con il film che funge da lettera d’amore alle istituzioni creative come l’Actors Studio e al cinema e alla TV dell’epoca.

Stockhausen afferma che il suo lavoro è iniziato con la città che dà il titolo al film e ha iniziato a cercare immagini del sud-ovest americano del dopoguerra. Un punto di riferimento degno di nota è stata la Monument Valley e le sue viste panoramiche catturate dal regista John Ford in film western fondamentali come Diligenza È I ricercatori. “Avevo un’incredibile collezione di cartoline, tipo 100 vecchie immagini di cactus e strisce in mezzo alle strade”, afferma della sua dettagliata ricerca fotografica. “Tutti i tipi di piccole cose specifiche e poi avanzare verso le idee più grandi.”

Le pellicole dell’epoca con sfondi opachi erano utili anche per dare un’ampia visione di una piccola cittadina in mezzo al nulla. “Definirebbero un ambiente nel contesto di un ambiente costruito”, spiega Stockhausen. Poiché ciò che accade ad Asteroid City è un’opera teatrale all’interno di un film, Stockhausen ha trasmesso un senso di surrealismo, soprattutto con finte formazioni rocciose e sfondi dipinti. Lo scenografo afferma che la domanda è diventata: “Come possiamo estrapolare (questa fase) alla scala più grande e più grande? Non a causa delle limitazioni fisiche legate allo stare sul palco, ma perché ci piace: come possiamo renderlo enorme? C’è una qualità che lo fa sembrare un set, ma in un modo elevato e speciale”.

Per il motel, dove soggiornano i Junior Stargazers e i loro genitori mentre si trovano ad Asteroid City, Stockhausen ha evitato specifiche località occidentali, progettando invece cabine in modo che “potrebbero provenire dallo stato di New York o dal Maine, qualcosa trasportato a sud-ovest”. Questa era la direttiva di Anderson, che voleva evitare edifici realizzati in mattoni o altri materiali naturali. Scattando diverse immagini di capanne d’epoca del New England, Stockhausen ha raccolto le migliori caratteristiche. “Abbiamo scelto un dettaglio del coronamento di un tetto, le tegole sul lato di un altro edificio. Abbiamo utilizzato una tenda da sole perché ci piaceva l’aspetto delle strisce”, spiega Stockhausen. “È diventata una gigantesca macchina delle idee: guarda tutte queste cose incredibili che possiamo estrarre e mettere insieme per creare qualcosa di completamente nuovo, fresco e originale.”

Jason Schwartzman nel ruolo di Augie Steenbeck, un recente vedovo.

Jason Schwartzman nel ruolo di Augie Steenbeck, un recente vedovo.

Focus Features/Per gentile concessione della Collezione Everett

I dettagli stilistici distintivi di Wes Anderson influenzano l'atmosfera del film.  Qui, i distributori automatici fiancheggiano l’esterno dell’ufficio del motel, dove sono prontamente disponibili prodotti di tutti i tipi – e per tutte le età.

I dettagli stilistici distintivi di Wes Anderson influenzano l’atmosfera del film. Qui, i distributori automatici fiancheggiano l’esterno dell’ufficio del motel, dove sono prontamente disponibili prodotti di tutti i tipi – e per tutte le età.

Per gentile concessione di Focus Resources

Da sinistra: Gracie Faris, Ella Faris e Willan Faris nei panni delle figlie dallo spirito libero di Augie.  Le risorse di sfondo aggiungono profondità ad Asteroid City, tutte costruite su un palcoscenico.

Da sinistra: Gracie Faris, Ella Faris e Willan Faris nei panni delle figlie dallo spirito libero di Augie. Le risorse di sfondo aggiungono profondità ad Asteroid City, tutte costruite su un palcoscenico.

Focus Features/Per gentile concessione della Collezione Everett

Questa storia è apparsa per la prima volta in un numero autonomo di dicembre di The Hollywood Reporter. Clicca qui per iscriverti.