SPORT

L’Inghilterra è stata eliminata per 132 dalle Indie occidentali nella serie decisiva T20I

L’Inghilterra rimase confusa quando le sue speranze di registrare una vittoria nella serie T20 sulle Indie occidentali furono minate dai lenti mancini Gudakesh Motie e Akeal Hosein.

Due giorni dopo aver registrato il punteggio T20 più alto, l’Inghilterra ha affrontato una prestazione di bowling più disciplinata da parte dei suoi avversari sullo stesso terreno allo stadio Brian Lara di Tarouba.

Motie è stato il migliore dell’attacco con tre su 24, che includeva una consegna perfetta al pericoloso inglese Phil Salt, che ha seguito con i suoi centinaia consecutivi con 38 da 22 palline.

Salt è stato annullato da una deriva e poi da una brusca svolta quando ha mancato il moncone centrale, sebbene fosse ancora il miglior marcatore dell’Inghilterra per la terza partita consecutiva poiché hanno perso tutti per 132 in 19,3 over in questa serie decisiva.

Cinque dei migliori sei giocatori inglesi sono partiti, con Hosein che ha segnato due gol su 20, su un campo che ha aiutato un po’. Liam Livingstone (28) e Moeen Ali (23) hanno segnato 40 per i turisti di mezzo.

Martedì aveva segnato 20 sei su 267 tre, questa volta l’Inghilterra ne ha accumulati solo cinque.

È stata una fine particolarmente brutta per il loro inning poiché hanno perso gli ultimi cinque wicket in 19 palline, aggiungendo solo 11 punti, con il tuttofare Andre Russell che ha subito due espulsioni in due palline.

L’Inghilterra non è riuscita nemmeno a battere i propri over poiché Sam Curran, uno dei cinque battitori a superare la doppia cifra, ha dato a Jason Holder la possibilità di partire per 12.