SPORT

L’infortunio di John Stones “non sembra buono” mentre Pep Guardiola condivide le ultime notizie su Erling Haaland

Pep Guardiola ha ammesso che l’ultimo infortunio di John Stones “non sembra buono” dopo che il difensore del Manchester City è uscito zoppicando al Goodison Park a seguito di un colpo alla caviglia mercoledì sera.

Stones ha sopportato una stagione piena di infortuni e stava solo facendo il suo quarto inizio di stagione in Premier League quando è stato ingaggiato dall’attaccante dell’Everton Beto dopo una sfida di recupero.

Il nazionale inglese ha provato a restare in partita ma è stato ritirato prima dell’intervallo mentre i campioni della Premier League sono rimontati dopo l’intervallo per ridurre il divario sulla capolista Liverpool a cinque punti.

Ma l’infortunio di Stones aggrava i guai di Guardiola, con Erling Haaland assente per la sesta partita consecutiva.

Parlando dopo la vittoria per 3-1, Guardiola ha detto ad Amazon Video quando gli è stato chiesto dell’infortunio di Stones: “Non sembra bello, ma vedremo”.

Ha aggiunto: “A volte ci sono stagioni come questa. Speriamo che i danni non siano eccessivi e che possa tornare presto”.

C’erano buone notizie, tuttavia, con Kevin De Bruyne che si avvicinava al ritorno. Guardiola ha detto che il belga potrebbe giocare in una delle prossime due partite del City, in casa contro lo Sheffield United sabato o contro l’Huddersfield in FA Cup la settimana successiva.

“Kevin è vicino, ma ieri era stanco e dobbiamo stare attenti”, ha detto Guardiola. “Quando è rimasto infortunato per tre mesi, se non gestisci bene i tempi potresti infortunarti di nuovo. L’infortunio è stato grave, passo dopo passo, ma lui si sta allenando con noi ed è molto positivo, tornerà presto. Mi piacerebbe che giocasse nella prossima partita o nell’Huddersfield, ma l’importante è tenerlo in forma a lungo, non per una partita o per l’altra”.

Stones si è infortunato nel primo tempo dopo aver sfidato Beto

(REUTERS)

Guardiola ha suggerito che il ritorno di Haaland è più lontano, con il giocatore in carica dell’anno ancora indisponibile per un doloroso infortunio al piede. “Si sta allenando da solo, ma non si sta ancora allenando con la squadra”, ha detto l’allenatore.

“Non sono un medico. Ha uno stiramento all’osso dei piedi ed è molto doloroso. Non è un ragazzo magro come Phil Foden, è enorme e alto quindi a volte è più difficile. Quando starà bene tornerà a giocare, ma i medici vengono ogni mattina e gli dicono quali giocatori sono disponibili. Io creo la squadra e giochiamo”.

Riguardo alla ripresa del City, che ha rilanciato la difesa del titolo dopo una serie di una sola vittoria in sei partite di Premier League, Guardiola ha aggiunto: “A volte ci sono stagioni che iniziano ad andare male, vanno male. Speriamo che i danni non siano gravi e possano ripresentarsi.

“Gennaio non è impegnativo come dicembre, ma siamo comunque lì. Ho la sensazione che il modo in cui stiamo giocando sia buono. Tuttavia, sono arrabbiati quando non vincono e relativamente calmi quando lo fanno. Questo è il modo migliore per affrontare i momenti difficili”.