FILM

L’attore di ‘Mean Streets’ aveva 80 anni – The Hollywood Reporter

Richard Romanus, l’attore duro meglio conosciuto per la sua interpretazione di Michael Longo, lo strozzino di Little Italy che viene coinvolto con Johnny Civello di Robert De Niro nel film di Martin Scorsese. Strade principali, è morto. Aveva 80 anni.

Romanus è morto il 23 dicembre in un ospedale privato a Volos, in Grecia, ha detto suo figlio, Robert Romanus. Il giornalista di Hollywood.

Romanus ha interpretato ruoli di spicco come doppiatore per Ralph Bakshi nel 1977 Maghi (nel ruolo dell’elfo guerriero Weehawk) e 1982 Ehi, bello (come leader di una banda di ingrassatori degli anni ’50), e nel frattempo interpretava il tassista Harry Canyon in un altro film d’animazione, Metallo pesante (1981).

È apparso anche in quattro episodi di I Soprano nei panni di Richard LaPenna, il marito di Jennifer Melfi di Lorraine Bracco dal 1999 al 2002.

In Strade principali (1973), il personaggio di Romanus è notoriamente mancato di rispetto da Johnny quando gli chiede soldi.

“Sai, Michael, mi fai ridere”, dice Civello. “Vedi, prendo soldi in prestito da tutto il quartiere, a destra e a sinistra da tutti, e non li restituisco mai. Quindi non posso più prendere in prestito soldi da nessuno, giusto? Quindi chi mi permetterebbe di prendere in prestito dei soldi se non tu?

“Ho preso in prestito dei soldi da te, perché sei l’unico idiota da queste parti da cui posso prendere in prestito dei soldi senza restituirli, giusto? Lo sai, perché è quello che sei, è quello che penso di te, un idiota. Stai sorridendo perché sei un idiota. Sei un idiota! Ti dirò un’altra cosa, ti scopo proprio dove respiri, perché non me ne frega niente di te o di chiunque altro.

Michael, ovviamente, si vendicherà sulla strada per Brooklyn.

Figlio di un dentista, Richard Joseph Romanus è nato l’8 febbraio 1943 a Barre, nel Vermont, ed è cresciuto a West Hartford, nel Connecticut. Ha conseguito una laurea in filosofia presso la Xavier University di Cincinnati nel 1964 e ha trascorso un anno alla facoltà di giurisprudenza prima di studiare recitazione con Lee Strasberg alla Carnegie Hall.

Nel 1970, è apparso in episodi di Missione impossibile È La squadra mod e nel film per la televisione con David Janssen Inseguimento notturno prima di essere assunto Strade principali.

La sua scena iconica con De Niro si è svolta il penultimo giorno di riprese, ha ricordato Scorsese nel libro di Andy Dougan del 2011, Intoccabile: Robert De Niro.

“È successo qualcosa tra Bobby e Richard perché l’animosità tra loro in quella scena è reale, e io ho interpretato questo aspetto”, ha detto il regista. “Si davano sui nervi a vicenda al punto che pensavo che volessero davvero uccidersi a vicenda. Ho continuato a filmare una ripresa dopo l’altra di Bobby che urlava tutti questi insulti mentre la troupe era davvero arrabbiata.

Romanus ha detto che De Niro si è davvero arrabbiato quando lo ha visto ridere durante il discorso. “Ridendo stavo salvando la faccia. Pensava che avrei dovuto essere furioso, ma non aveva alcun controllo sulle mie reazioni”, ha detto. “A volte la reazione che ottieni dal tuo partner di recitazione non è quella che desideri. Quindi devi semplicemente reagire. Ma in questa scena ho riso in modo organico. Pensavo che Bobby fosse davvero divertente quando faceva quelle cose. E sembrava ridicolo.

Romanus trascorse il resto del decennio apparendo in spettacoli come Ruota, Kojak, Starsky e Hutch, I file Rockford È Hawaii Five-O e nel film roulette russa (1975).

Nel 1981-82, ha ottenuto un ruolo regolare come Det. Il tenente Charlie Gunzer nell’Ultra-Violent Cop Show della ABC Forza d’attaccointerpretato da Robert Stack e prodotto da Aaron Spelling, ma la serie è stata cancellata dopo 20 episodi.

Richard Romanus in Strike Force

Da sinistra: Michael Goodwin, Robert Stack, Dorian Harewood, Trisha Noble e Richard Romanus della serie 1981-82 Forza d’attacco.

Collezione Robert Phillips/Everett

Ha interpretato un altro poliziotto in un’altra serie della ABC di breve durata, Gioco sporconel 1981.

Il curriculum di Romanus includeva i film Anatre sedute (1980), Protocollo (1984), Il viaggio sul divano (1988), Oscar (1991), Punto di non ritorno (1993), Guardie e ladri (1994), Predicato (2001) e Il giovane stallone nero (2003) e lavori televisivi in Blues di Hill Street, La squadra A, MacGyver, Cagney e Lacey È Blu della polizia di New York.

Oltre a suo figlio, tra i sopravvissuti c’è anche la sua seconda moglie, la costumista candidata all’Oscar Anthea Sylbert (Il bambino di Rosemary, Chinatown, Giulia), che sposò nell’agosto del 1985, e suo fratello minore, Robert Romanus, che interpretava Mike Damone in Tempi veloci alla Ridgemont High.

Ventitré anni fa, Romano e Sylbert si trasferirono nella città greca di Skiathos, e scrisse dell’esperienza in Atto III: Una piccola isola nell’Egeopubblicato nel 2011. Inoltre, è autore di due romanzi ambientati in campagna, del 2011 Crisalide e 2014 Eco di Matoula.

La coppia, dichiarata cittadina onoraria di Skiathos nel 2021, ha anche scritto e prodotto due film per la televisione Lifetime del 1998 Rinunciare al fantasma e 1999 Se credi (quest’ultimo è valso loro una nomination alla WGA).

La prima moglie di Romanus fu l’attrice e cantante Tina Bohlmann. Si sposarono dal 1967 fino al divorzio nel 1975.