SPORT

La Super League europea lancia un nuovo piano radicale per il calcio

La Super League Europea (ESL) ha lanciato un nuovo piano radicale per rivedere il calcio dopo che una storica sentenza del tribunale ha stabilito che la UEFA ha violato le leggi sulla concorrenza dell’UE vietando inizialmente il progetto.

La Corte di Giustizia Europea ha stabilito che gli organi di governo del calcio hanno agito “illegalmente” nel bloccare la lega separatista – affermando che la FIFA e la UEFA hanno abusato della loro posizione dominante vietando ai club di competere nell’ESL, anche se ha aggiunto che la Super League potrebbe non essere ancora approvata .

La società di sviluppo sportivo A22, costituita per assistere nella creazione di ESL, ha celebrato la decisione e ha annunciato una nuova alba per lo sport.

“Ci siamo guadagnati il ​​diritto di competere. Il monopolio della UEFA è finito. Il calcio è gratuito”, ha affermato Bernd Reichart, CEO di A22. “I club sono ora liberi dalla minaccia di sanzioni e liberi di determinare il proprio futuro”.

Oltre al divieto della Uefa, i piani iniziali della Super League lanciati nell’aprile 2021 sono falliti a causa della massiccia reazione dei tifosi, in particolare a causa del fatto che il torneo separatista è un “negozio chiuso” che protegge le grandi squadre senza promozione o retrocessione e senza alcuna indicazione di una squadra femminile. concorrenza.

A seguito della sentenza della Corte di giustizia europea, la Super League è stata ora rilanciata con un nuovo formato: offre competizioni europee maschili e femminili infrasettimanali, con promozione e retrocessione incluse e tutte le partite della Super League gratuite da vedere.

“La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha annunciato oggi la sua decisione nel caso riguardante le pratiche anticoncorrenziali della UEFA, ponendo fine al suo monopolio di 69 anni sul calcio transfrontaliero per club in Europa”, ha affermato A22. “Ciò apre la strada ai club per organizzare e gestire competizioni calcistiche paneuropee.

“A seguito della storica decisione di oggi, l’A22 annuncia una nuova proposta per le competizioni europee infrasettimanali maschili e femminili, con partecipazione basata sul merito sportivo, con promozioni/retrocessioni e senza tesseramenti permanenti.

“La proposta include anche piani innovativi per lanciare la principale piattaforma di streaming sportivo diretta ai fan al mondo, dove miliardi di fan potrebbero guardare ogni partita della Super League in diretta gratuitamente”.

Ritorna la Superlega Europea

(REUTERS)

Formato della nuova Super League Europea

Ulteriori dettagli sul nuovo formato proposto hanno rivelato che la struttura maschile vedrebbe 64 club divisi in un sistema di campionato a tre livelli, con 16 club nel livello più alto della “Star League”, 16 club nel secondo livello della “Gold League”. ‘ e 32 club del terzo livello della ‘Lega Blu’ – con i nomi derivati ​​dai componenti della bandiera dell’Unione Europea.

I club giocheranno partite in casa e in trasferta in gironi da otto, garantendo almeno 14 partite per squadra ogni stagione, con una competizione a eliminazione diretta per le prime otto squadre che determinerà i vincitori del campionato.

Ci saranno promozioni e retrocessioni tra i campionati, con la promozione al terzo livello “Blue League” determinata dalle prestazioni nel campionato nazionale.

La competizione femminile vedrà 32 club divisi in una “Star League” di primo livello da 16 squadre e una “Gold League” di secondo livello da 16 squadre. Come nella competizione maschile, i club giocheranno in gironi da otto – in casa e in trasferta – con un minimo garantito di 14 partite all’anno, e alla fine della stagione si giocherà una fase a eliminazione diretta con otto club di ogni campionato per determinare il campioni. .

Ci saranno promozioni e retrocessioni annuali tra i due campionati e la promozione alla Gold League sarà basata sulle prestazioni del campionato nazionale.

La Super League europea era estremamente impopolare tra i tifosi dei club inglesi quando fu proposta per la prima volta nel 2021

(Immagini Getty)

I club della Premier League entreranno nella Super League europea?

Tuttavia, anche se venisse dato il via libera alla nuova Super League europea, sembra che i club della Premier League non potranno comunque aderirvi. Il Regno Unito non è più soggetto alla legislazione dell’UE dopo la Brexit e il Dipartimento per la Cultura, i Media e lo Sport del governo britannico ha rilasciato una dichiarazione che indicava che un disegno di legge di prossima approvazione che crea un nuovo regolatore del calcio indipendente impedirebbe ai club inglesi di aderire.

“Il tentativo di creare una competizione separatista è stato un momento decisivo nel calcio inglese ed è stato universalmente condannato dai tifosi, dai club e dal governo”, ha detto un portavoce del DCMS.

“All’epoca abbiamo intrapreso un’azione decisiva, avviando la revisione della governance del calcio guidata dai tifosi, che richiedeva la creazione di un nuovo regolatore indipendente per il calcio inglese. Presto introdurremo una legislazione che renda tutto questo una realtà e impedirà ai club di partecipare a qualsiasi competizione separatista simile in futuro.”