Världsnyheter

La polizia ceca pattuglia luoghi pubblici e università dopo la sparatoria – Nazionale

La polizia ceca ha aumentato la sicurezza intorno alle scuole e ad altri edifici pubblici in tutto il paese e l’Università Carolina di Praga ha cancellato tutte le lezioni e gli eventi venerdì dopo un Il tiratore studentesco ha ucciso 13 persone in un edificio universitario giovedì.

È stato il peggiore evento del genere mai registrato nel paese dell’Europa centrale, dove molte persone possiedono armi, alcuni di loro sono fucili sportivi o da caccia, ma le sparatorie multiple sono rare.

Il ministro dell’Interno Vit Rakusan ha detto che la polizia ha identificato i morti e che tra loro non c’erano stranieri. Tra i feriti c’erano due cittadini degli Emirati Arabi Uniti e un cittadino dei Paesi Bassi.

“Ci sono 13 vittime del folle assassino e uno dei morti è lo stesso assassino”, ha detto Rakusan alla televisione ceca. Le autorità avevano precedentemente segnalato 14 vittime all’università.

La gente ha acceso candele davanti alla sede centrale medievale dell’università da giovedì sera, e i leader universitari di tutto il paese hanno programmato di rendere omaggio lì più tardi venerdì mattina.

La storia continua sotto la pubblicità

“A partire da oggi abbiamo adottato misure preventive a livello nazionale nei confronti degli obiettivi vulnerabili e delle scuole”, ha affermato la polizia sul social network X, precedentemente noto come Twitter.

“Non abbiamo informazioni su una minaccia concreta… questo è un segno che siamo qui e preparati. »


Clicca per vedere il video: “Sparatoria a Praga: almeno 15 morti dopo che uno studente universitario ha aperto il fuoco”


Sparatoria a Praga: almeno 15 morti dopo che uno studente ha aperto il fuoco


Le autorità non hanno fornito nuove informazioni sulle condizioni dei feriti nell’attacco.

Ricevi le ultime notizie nazionali.

Inviato al tuo indirizzo email, ogni giorno.

L’uomo armato di 24 anni è morto giovedì nell’edificio dell’università, forse dopo essersi suicidato o sparato dalla polizia, ha detto la polizia.

La polizia ha detto giovedì che l’uomo, che aveva un porto d’armi e nessun precedente penale, era uno studente della Facoltà di Lettere dell’Università Charles dove è avvenuta la sparatoria.

Hanno detto che il sospettato, di cui hanno chiesto di restare anonimo, ha ucciso suo padre nella sua casa fuori Praga prima di recarsi nella capitale.

La storia continua sotto la pubblicità

La polizia aveva informazioni che intendeva suicidarsi e lo stava cercando in un altro edificio universitario dove avrebbe dovuto frequentare una lezione.

Ma l’assassino si è diretto verso l’edificio principale della Facoltà di Lettere, in una piazza trafficata, al di là del fiume rispetto al Castello di Praga e a poche centinaia di metri dalla Piazza della Città Vecchia, una delle principali attrazioni turistiche d’Europa.

La polizia sospetta anche che l’uomo armato abbia sparato a morte a un giovane padre e alla sua figlia di due mesi nei boschi vicino a un villaggio fuori Praga la scorsa settimana in un attacco casuale.

Personale di polizia fuori dall’ospedale universitario di Ostrava dopo una sparatoria a Ostrava, Repubblica Ceca, martedì 10 dicembre 2019. La polizia e i funzionari affermano che sei persone sono state uccise e due ferite nella sparatoria in un ospedale nella Repubblica Ceca orientale.

(Vladimir Prycek/CTK tramite AP)

Il governo ha dichiarato sabato una giornata di lutto nazionale.

Il presidente della polizia Martin Vondrasek ha detto giovedì che la polizia stava indagando su rapporti non verificati di un possibile collegamento tra l’assassino e un account sui social media che citava la sua ispirazione in una sparatoria di massa in Russia, ma non è stata ottenuta alcuna conferma.