SPORT

La frustrazione di Ange Postecoglou nei confronti dei tifosi rivela molto sul Tottenham e sul panorama calcistico più ampio

È stato uno dei momenti della stagione, di cui si parlerà per anni, ma avrebbe potuto benissimo essere seguito da qualcosa che dicesse molto di più sulla storia moderna del Tottenham Hotspur.

All’85’, con il titolo in palio, Son Heung-Min segna in porta dopo una scivolata di Manuel Akanji. Il coreano è statisticamente il miglior finalizzatore della Premier League, quindi questo avrebbe potuto essere il miracolo di cui l’Arsenal aveva bisogno. Ederson non era nemmeno in campo. Pep Guardiola ha ammesso che tutti i precedenti gol di Son contro il Manchester City, molti dei quali in situazioni simili a questa, gli passavano per la testa. Non poteva sopportare. Guardiola cadde teatralmente all’indietro e in seguito disse di conoscere già il significato del “tempo stridulo di Sir Alex Ferguson”.

Stefan Ortega, il sostituto portiere, ha mantenuto la sua posizione. Il miracolo è stato che il Figlio ha commesso un errore. Colpì la palla direttamente sulla gamba ben piantata di Ortega.

Alla fine del City i sussulti si trasformano in applausi. I tifosi degli Spurs provavano un mix di emozioni diverse.

È stato proprio per questo, però, che Ange Postecoglou ha espresso chiaramente i propri sentimenti. Era furioso, in una conferenza stampa in cui si è interrogato molto sugli Spurs moderni. Ricordava Antonio Conte e José Mourinho, se presentato alla maniera di Postecoglou. E questo era già abbastanza tagliente.

“Penso che le ultime 48 ore mi abbiano rivelato molto… le basi sono piuttosto fragili, amico”, ha detto.

Forse la frase più notevole, tuttavia, è stata la seguente. “Probabilmente ho interpretato male la situazione riguardo a cosa considero importante nel loro sforzo di diventare una squadra vincente, ma va bene così. Questo è il motivo per cui sono qui.”

Postecoglou è stato perplesso per tutta la settimana dalle insinuazioni secondo cui gli Spurs avrebbero deliberatamente perso contro il Manchester City per evitare di consegnare il titolo all’Arsenal (Filo PA)

Postecoglou si è rifiutata di fornire ulteriori dettagli – insistendo “sta a me… fate le vostre valutazioni su quanto accaduto” – ma non è stato troppo difficile chiarire. Stava diventando chiaro che l’atteggiamento della settimana, con così tanti discorsi sui tifosi degli Spurs che non volevano vincere a causa delle conseguenze per l’Arsenal, aveva avuto un impatto su di lui.

Se tutto ciò sembra essere tutt’altro che colpa di Son, lo stesso Postecoglou ha reso esplicito il collegamento. Gli è stato chiesto direttamente se la strana atmosfera avesse influito sulla performance e lui non si è tirato indietro dalla domanda.

“Certo che lo è. È quello che è. Non posso dettare cosa fanno le persone. Possono esprimersi come vogliono. Ma sì, quando abbiamo vincitori in ritardo nelle partite, è perché i tifosi ci hanno aiutato”.

Evidentemente non aveva la sensazione che ciò accadesse qui. La convinzione non c’era. Non si tratta di mettere in discussione Son, perché è semplicemente un’occasione che anche un brillante professionista come lui può lasciarsi sfuggire, ma piuttosto di come l’atmosfera modella tutto.

L’assenza di Son potrebbe essere il momento che consegna il titolo al Manchester City (Reuters)

Ci sono punti separati ma collegati da sottolineare a questo proposito.

La prima è che, come ha detto Postecoglou, non si può dire ai tifosi quello che provano. L’atteggiamento dei tifosi degli Spurs era del tutto naturale e si adattava alla cultura da tempo radicata del calcio inglese. Non si tratta solo di amare la tua squadra, si tratta di odiare i tuoi rivali, soprattutto quando sono la squadra di maggior successo in quella rivalità. I tifosi devono vivere nella stessa zona. Non vogliono essere la ragione di un risultato che gli verrebbe rinfacciato per anni. I tifosi dell’Arsenal parlano ancora della vittoria del titolo al White Hart Lane nel 1971 e nel 2004. Certo che lo fanno. Il fatto che non vincano il campionato dal 2004 lo rende ancora più evidente. Questo sarebbe stato un titolo storico per l’Arsenal. Non c’è scampo.

Eppure, allo stesso tempo, uno dei motivi per cui il sentimento era così profondo tra i tifosi degli Spurs era proprio quello che intendeva Postecoglou.

Hanno così poca storia recente di successo che devono ricorrere a godersi il fallimento dei loro rivali. Postecoglou vuole cambiare la situazione precedente, ma si sta rendendo conto di quanto ciò sia difficile.

“So già cosa voglio fare. Devo solo apportare alcune modifiche al modo in cui lo faccio… devo tornare al tavolo da disegno con alcune cose.

È chiaro che c’è molto da cambiare negli Spurs. C’è molta cultura che può essere cambiata. Possono fare molto meglio ed essere un Brighton di altissimo livello.

Gli Spurs hanno ancora molta strada da fare con Postecoglou per raggiungere il City (Reuters)

Ma ciò solleva una questione più ampia, in quanto riflette il fatto che lo stesso Postecoglou è solo un altro manager che probabilmente li vede come un trampolino di lancio.

Il motivo principale per cui questa partita è stata così combattuta non è stato l’atteggiamento dei tifosi degli Spurs o la tattica di Postecoglou. Si scopre che gli ultimi conti del City mostravano un monte salari di 423 milioni di sterline e quelli degli Spurs mostravano 251 milioni di sterline. Esiste una correlazione del 90% tra salari e posizione in campionato, che a lungo termine modella il contesto di partite come questa, se non necessariamente partite uniche.

Questo è anche il motivo per cui il City è sul punto di vincere il quarto storico scudetto consecutivo, il sesto in sette anni. Nel calcio i soldi parlano molto più dei cori sui rivali o delle conferenze stampa come quella di Postecoglou.

Inutile dire che ciò avviene in un contesto di incertezza sulle presunte violazioni delle regole di controllo dei costi da parte della città. Pesano su un’intera epoca.

Guardiola, ovviamente, evidenzia come si comportano i suoi giocatori in campo. È vero ed è anche vero che il City aveva un complesso di inferiorità ancora maggiore degli Spurs, oltre ad una maggiore preoccupazione per i rivali.

E come è cambiato? Sono stati rilevati da un reale anziano di Abu Dhabi.

Questo non vuol dire che lo stesso dovrebbe accadere con gli Spurs, dato che il gioco ha davvero bisogno di una discussione molto più ampia sulla sua direzione. Ciò suggerisce un quadro molto più ampio, nonostante le istantanee dell’assenza di Son, la conferenza stampa di Postecoglou e i tifosi degli Spurs a Poznan.