Världsnyheter

Istruzione rubata: cosa è successo da quando i Talebani hanno bandito le donne dall’università in Afghanistan – National

Zahra Rajabi ha iniziato il suo primo anno di scuola di giornalismo nel dicembre 2022, ma a poche settimane dall’inizio del semestre, le lezioni sono state improvvisamente cancellate.

“Ci siamo salutati completamente piangendo”, ha detto a Global News.

Questo ventenne di Kabul è uno dei milioni Donne afghane e le ragazze private del diritto allo studio. Questa settimana segna il primo anniversario di Talebani improvvisamente bandì le donne dalle università, il che Afghanistan l’unico paese al mondo a imporre restrizioni all’istruzione femminile.

“Avevo molte ambizioni, sogni e progetti”, ha detto Rajabi.

Questi progetti sono sospesi a tempo indeterminato.

Il divieto dello scorso anno fa parte di una crescente repressione dopo la caduta del governo afghano nell’agosto 2021 e la presa del potere da parte dei talebani. Pochi mesi dopo aver preso il potere, i talebani hanno vietato alle ragazze di andare a scuola. Successivamente, ha preso di mira l’istruzione superiore, escludendola dagli istituti post-secondari.

La storia continua sotto la pubblicità

Hadia Nasiri era al secondo anno di ingegneria al Politecnico di Kabul quando le donne furono improvvisamente escluse.

Da allora, la ventenne ha detto di soffrire di depressione, di essere rimasta bloccata a casa e di essere stata privata degli studi. I talebani stanno cercando di “distruggere” donne e ragazze, ha detto a Global News.

“Non possiamo decidere del nostro futuro”.

Come le organizzazioni canadesi insegnano segretamente alle donne

L’organizzazione no-profit Canadian Women for Women in Afghanistan difende le donne e le ragazze in Afghanistan e trova modi per raggiungere coloro che hanno un disperato bisogno di imparare.

Li collega a corsi online e a Internet affidabile; qualcosa che spesso è fuori portata per le studentesse nelle zone povere e rurali.

Ricevi le ultime notizie nazionali.

Inviato al tuo indirizzo email, ogni giorno.

“Una delle cose più importanti che facciamo, che in realtà è molto, molto semplice, è fornire computer e pacchetti Internet in modo che le donne e le ragazze possano studiare online”, ha affermato Lauryn Oates, direttore esecutivo di Canadian Women for Women in Afghanistan.

La storia continua sotto la pubblicità


Clicca per vedere il video:


“Non mi sento al sicuro qui”: le donne devono affrontare restrizioni paralizzanti sotto il dominio dei talebani in Afghanistan


Anche le università e i college canadesi stanno cercando di colmare il vuoto aprendo programmi online agli afghani.

“Molte donne erano a metà del percorso di una laurea, di un certificato o di un diploma quando i loro studi sono stati interrotti”, ha detto Oates.

Le lezioni online rimangono una delle uniche opzioni per il prossimo futuro. L’attacco dei talebani all’istruzione delle donne e delle ragazze ha suscitato una condanna globale, ma non vi è alcun segno che finirà.

“È davvero la stessa versione dei talebani degli anni ’90”, ha detto Oates. “La loro visione era quella di ritornare alle stesse politiche discriminatorie. »

Perché imparare l’inglese può mettere a rischio le donne

Anche se le donne afghane frequentano corsi virtuali, non ci sono praticamente prospettive di carriera nel paese.

La storia continua sotto la pubblicità

Le donne scompaiono dalla vita quotidiana; Hanno il divieto di andare al lavoro, nei parchi nazionali e persino nei saloni di bellezza, e sono costrette a dipendere quasi interamente dagli uomini.

Senza alcuna speranza di tornare al campus di Kabul, Rajabi ha detto che pensava che la sua unica opzione fosse andare all’estero. Sta imparando l’inglese, ma anche questo comporta dei rischi.


Clicca per riprodurre il video: “Quasi due anni dopo l’inizio del dominio talebano, una manifestazione a Ottawa chiede giustizia per le donne e le ragazze afghane.  »


Quasi due anni dopo l’inizio del dominio talebano, una manifestazione a Ottawa chiede giustizia per le donne e le ragazze afghane


Una volta espulso dall’università, Rajabi iniziò a frequentare corsi di inglese in un centro linguistico della capitale, ma anche quello finì. I talebani hanno detto a lui e ad altri studenti che imparare una “lingua straniera” non era “islamica” e hanno ordinato la chiusura del centro.

Rajabi ora sta imparando l’inglese da sola e sta facendo domanda per borse di studio all’estero.

Perché studiare in Canada potrebbe essere fuori portata

Il Canada ha accolto 40.000 rifugiati afghani negli ultimi due anni, ma ottenere un visto per studenti può essere come vincere alla lotteria.

La storia continua sotto la pubblicità

Oates ha detto che i funzionari dell’immigrazione spesso rifiutano le domande perché dubitano che gli studenti afgani se ne andranno una volta scaduto il loro visto.

“Fanno domanda per venire come studenti. Ma l’ufficiale dell’immigrazione ritiene che intendano restare e stabilirsi in Canada, quindi dovrebbero presentare domanda con un altro mezzo”, ha detto. “Ma ovviamente le vie di accesso sono molto limitate”.

Considerati questi percorsi limitati, Oates ha detto che vuole che il Canada renda più facile studiare qui e restare.

“Immaginate di vivere in una zona di guerra e di affrontare tutti gli ostacoli e riuscire ad entrare in un’università all’estero… poi gli viene negato il visto studentesco”, ha dichiarato. “Quindi è qualcosa che deve davvero cambiare.”

&copia 2023 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.