SPORT

In questo giorno nel 2013: Nicolas Anelka criticato per la ‘quenelle’ celebrazione del gol

Nicolas Anelka ha accettato di non ripetere il controverso gesto della “quenelle” in questo giorno, 10 anni fa.

L’attaccante francese ha fatto il segno – descritto come un saluto nazista al contrario – dopo aver segnato il primo dei suoi due gol nel pareggio per 3-3 del West Brom contro il West Ham il 28 dicembre.

Il ministro dello Sport francese Valerie Fourneyron lo ha accusato di aver compiuto un gesto “disgustoso e antisemita”.

Il West Brom ha risposto, dicendo: “A Nicolas è stato chiesto di spiegare la sua celebrazione del gol dall’allenatore ad interim Keith Downing pochi minuti dopo la fine della partita contro il West Ham.

“Nicolas ha detto di aver fatto il gesto di dedicare il suo gol ad un amico e ha negato con veemenza di avere qualsiasi intenzione di offendere”.

Il comico Dieudonne M’bala M’bala ha dovuto affrontare critiche diffuse per aver utilizzato il gesto nei suoi spettacoli, e Anelka ha confermato su Twitter di aver eseguito la celebrazione della “quenelle” a sostegno dell’artista.

Gli spettacoli di Dieudonne furono successivamente banditi in diverse città francesi.

Una dichiarazione del West Brom, rilasciata due giorni dopo la partita del West Ham del 30 dicembre 2013, diceva: “Quando si è presentato per l’allenamento questa mattina, il direttore sportivo e allenatore Richard Garlick ha chiesto a Nicolas di fornire una spiegazione completa della sua celebrazione del gol, durante la quale ha nuovamente negato con veemenza di voler offendere.

“Il club ha chiesto a Nicolas di non ripetere il gesto. Nicolas ha immediatamente accettato di aderire a questa richiesta”.

La mossa ha portato Zoopla, in comproprietà con l’uomo d’affari ebreo Alex Chesterman, a porre fine alla sua sponsorizzazione di West Brom.

Nel febbraio 2014, Anelka è stato squalificato per cinque partite dalla Federcalcio e multato di 80.000 sterline per il suo gesto di “quenelle”.

Gli è stato inoltre ordinato di completare un corso di istruzione obbligatorio e sospeso dal West Brom mentre il club ha avviato un’indagine interna.

Anelka, che ha annoverato Arsenal, Chelsea, Liverpool e Real Madrid tra i suoi club nel corso di una carriera straordinaria, non ha mai più giocato per il West Brom dopo il verdetto della FA.

Albion aveva annunciato a marzo che Anelka era stato licenziato per colpa grave dopo aver scritto sui social media che se ne sarebbe andato con “effetto immediato”.

Anelka ha finito per concludere la sua carriera nella Super League indiana.