SPORT

Il Tottenham segna in rapida successione per tornare a vincere contro il Crystal Palace

Il Tottenham Hotspur è tornato alla vittoria con una vittoria casalinga per 3-1 sul Crystal Palace dopo un’impressionante serie di tre gol in 11 minuti del secondo tempo.

La squadra di Ange Postecoglou si avviava verso la seconda sconfitta consecutiva quando Eberechi Eze, ancora in ottima forma, segna per la squadra di Oliver Glasner al 59′.

Tuttavia, il sostituto Brennan Johnson ha contribuito a trasformare la partita in favore degli Spurs con un brillante assist per il pareggio di Timo Werner al 77′, prima che Cristian Romero segnasse il gol di testa poco dopo.

Il capitano Son Heung-min ha completato le marcature a due minuti dalla fine dopo che Johnson lo ha espulso per garantire la tanto necessaria vittoria dei padroni di casa nella battaglia per la qualificazione alla Champions League.

Gli Spurs hanno avuto due settimane per prepararsi per questa partita, ma hanno affrontato una squadra del Palace sostenuta dall’arrivo del nuovo allenatore Glasner, che ha vinto la sua prima partita in carica in casa contro il Burnley lo scorso fine settimana.

Son Heung-min ha segnato il terzo gol della partita della sua squadra

(AP)

Sono stati gli ospiti a partire meglio, con Jordan Ayew che ha tirato in vantaggio prima che Jean-Philippe Mateta si vedesse respingere un tiro da Emerson Royal.

Lentamente, la squadra di Postecoglou ha iniziato a fare clic, con Son che è stato quasi approvato prima di diventare l’ideatore di ciò che avrebbe dovuto produrre l’apertura.

Rodrigo Bentancur ha ripreso il possesso palla e Son ha liberato Werner, ma ha provato a aggirare Sam Johnstone, che si è alzato bene e ha frustrato l’attaccante al 19′.

Il gioco riprende poco dopo, quando il tiro di Jefferson Lerma devia verso Daniel Munoz, ma Guglielmo Vicario si tuffa coraggiosamente per respingere il terzino del Palace.

Vicario ha effettuato un’eccellente parata di Ayew a mezz’ora dall’inizio della partita, solo per alzare la bandiera del fuorigioco mentre i primi brontolii di malcontento sono emersi dal pubblico di casa.

Gli Spurs hanno concluso il primo tempo con l’82% di possesso palla, ma hanno tirato in porta contro una squadra organizzata del Palace in un 3-4-3 sotto la guida del nuovo allenatore.

Son ha scatenato una nuova celebrazione allo stadio del Tottenham Hotspur

(Andrew Matthews/Filo PA)

Il ritmo del Tottenham dopo l’intervallo è migliorato notevolmente, con Werner che ha tirato in porta prima di volere un rigore al 53′.

Werner è corso in area ed è stato catturato da Daniel Munoz, ma l’arbitro John Brooks ha concesso un corner e il VAR ha deciso di non intervenire.

Gli attacchi continuano, con il primo tiro di Son sul palo su passaggio di Dejan Kulusevski, prima che Eze abbia un raro momento di spazio e conquisti Palace una punizione in una posizione pericolosa.

Bentancur è stato ammonito per il cinico fallo, ma il peggio doveva arrivare per gli Spurs quando Eze ha deviato la punizione oltre il muro e ha superato Vicario per segnare uno splendido settimo gol della stagione.

Postecoglou si è subito rivolto alla sua panchina con Johnson in entrata e ha sprecato una buona occasione subito dopo la sua introduzione.

Son è stato il prossimo ad andare vicino al gol con un tiro a lato prima che il Tottenham trovasse il gol grazie alla tenacia di Johnson.

Johnson prima ha riconquistato il possesso palla di Joachim Andersen e poi ha avuto la meglio su Lerma prima di schierare Werner sul secondo palo per pareggiare al 77′.

È stato il primo gol di Werner nel calcio inglese dall’aprile 2022, ma gli Spurs hanno subito segnato il 2-1.

James Maddison ha inviato un cross fluttuante in area, che è stato diretto a casa da Romero, prima che Son completasse le marcature con un bel finale nell’angolo inferiore per il suo 13esimo gol stagionale.