SPORT

Il sedicenne Luke Littler entra nella storia quando Luke Humphries vince la Ally Pally Classic

Il fenomeno adolescenziale Luke Littler ha continuato la sua storica corsa al Campionato mondiale di freccette sconfiggendo l’eroe Raymond van Barneveld e raggiungendo i quarti di finale.

Il sedicenne ha infiammato il torneo dell’Alexandra Palace al suo debutto ed è il giocatore più giovane che abbia mai raggiunto i quarti di finale dopo un’impressionante vittoria per 4-1.

Ha mostrato maturità e talento ben oltre la sua tenera età, superando il cinque volte campione del mondo, che imitava davanti alla televisione quando aveva tre anni.

Ha segnato il triplo 20 nove volte e ha concluso con una media enfatica di 105,01.

Littler, che ha fatto riflettere il mondo, tornerà il giorno di Capodanno per un quarto di finale vincibile contro Brendan Dolan e sogna di arrivare fino in fondo.

La vita è cambiata immensamente da quando “The Nuke” è entrato nel torneo dopo aver vinto il Campionato Mondiale Giovanile il mese scorso.

Ora è un nome riconoscibile e ha goduto dello status di celebrità dopo essere entrato in scena con vittorie su Christian Kist, Andrew Gilding e Matt Campbell.

Si è catapultato nel mainstream e qualunque cosa accada da qui alla finale di mercoledì, il viaggio di Littler sarà il discorso del torneo.

Non era nemmeno nato quando Van Barneveld vinse l’ultimo dei suoi cinque titoli.

Sono emerse riprese video di Littler, tre anni, che copiava la celebrazione di “Barney” e ammetteva che era un sogno interpretarlo sul palco di Ally Pally.

L’adolescente Luke Littler ha fatto la storia sconfiggendo Raymond van Barneveld

(PALA)

Littler ha apprezzato la famosa camminata di Van Barneveld tanto quanto il pubblico chiassoso, ma presto si è messo al lavoro, dando il massimo solo alla sua seconda visita e correndo nel primo set dopo una gamba da 11 freccette.

Ha continuato a dominare e ha segnato il 3-0 prima di uscire dal mondo dei sogni.

Van Barneveld lo ha fatto lavorare duro per vincere la fase successiva, ma nulla avrebbe fermato l’adolescente nel set successivo mentre l’apprendista batteva il maestro con stile.

Il prossimo per Littler è Brendan Dolan, che ha sconfitto il suo secondo ex campione del mondo in tre giorni battendo Gary Anderson 4-3.

Sembrava che il nordirlandese, che aveva eliminato Gerwyn Price al terzo turno, fosse sul punto di uscire mentre Anderson passava dal 2-0 al vantaggio 3-2.

Ma Dolan si è ripreso e ha vinto gli ultimi due set per raggiungere le semifinali.

“Sono al settimo cielo”, ha detto. “Penso molto a Gary e a quanto sia brillante. Non sono stati brutti giorni. Sono successe alcune cose che forse mi hanno fatto pensare che fosse destinato a succedere.

Luke Humphries ha rivendicato un thriller contro Joe Cullen per raggiungere gli ottavi

(Immagini Getty)

La partita finale della serata ha visto Luke Humphries e Joe Cullen suonare un classico dell’Alexandra Palace che sarà protagonista degli highlights negli anni a venire.

Cullen vinse i primi due set prima che Humphries trovasse il suo ritmo e orchestrasse un contrattacco. Ha mancato un dardo per andare avanti 3-2 e Cullen ha attaccato. Humphries ha poi spazzato via il sesto set a gambe tese per forzare un decisore che oscillava avanti e indietro.

Le freccette erano con Cullen e sembrava essersi assicurato la vittoria con un break iniziale per portare il risultato sul 2 a 0. Ma non è stato così dato che Humphries ha segnato due finali a tripla cifra per rimanere in contatto.

Con quattro gambe ciascuno, Humphries avanzò, ma Cullen tornò per portare la partita a una sparatoria mortale. Cullen ha mancato il checkout del 121, Humphries ha raggiunto il 100.

Il numero 3 del mondo accederà ai quarti di finale e punterà al titolo.