Spel

Il prossimo gioco degli sviluppatori di Palworld è un mash-up di costruzione di basi tra Dead Cells e Hollow Knight

Quando ho visto per la prima volta Never Grave: The Witch And The Curse scalare le classifiche dello Steam Next Fest la scorsa settimana, ho pensato: “Oh! È un fantastico roguelike Metroivanida in stile Hollow Knight, lo proverò sicuramente”. E avendo giocato alla sua demo durante il fine settimana, posso confermare: è sicuramente una piccola cosa intrigante che terrò d’occhio quando uscirà in accesso anticipato, forse il mese prossimo.

La sorpresa più grande è stata che, nonostante le sue immagini siano molto simili a Hollow Knight, in pratica assomiglia di più a Dead Cells. Invece di essere un pezzo di carne senziente capace di abitare infiniti corpi, sei un cappello da strega magico che può possedere, scartare e rimaterializzare la borsa degli arti prescelta con il semplice tocco di un pulsante. La seconda cosa che mi ha sorpreso è che ha anche un aspetto piuttosto consistente di costruzione di una base/villaggio sul lato, e la terza… beh, forse questa non è una grande sorpresa dato tutto quello che ho appena detto, perché gira anche che questo è il prossimo gioco degli sviluppatori Palworld Pocketpair. Sì, adesso tutto ha un po’ più senso.

Prima che tutti gemano dentro di sé al pensiero di godersi un altro gioco Pocketpair, devo sottolineare ancora una volta che Never Grave è in realtà piuttosto buono. Il suo combattimento hack-and-slash si sente bene nelle mani, e navigare nei suoi corridoi di spawn con la tua salute limitata e un set di abilità crescente crea lo stesso tipo di trepidazione nervosa che si prova affrontando una nuova serie di Dead Cells. Certo, la demo non è piena di tonnellate di tipi di armi e potenziamenti delle statistiche, ma porta sul tavolo alcune cose interessanti per dargli un po’ più di personalità rispetto a un semplice clone di Dead Cells/Hollow Knight.

Una giovane strega costruisce un grande edificio in Never Grave: The Witch And The Curse

Credito immagine: coppia tascabile

Il primo è quel cappello maledetto, che puoi controllare indipendentemente dalla strega in stile Bravely Default con cui interpreti, come per la maggior parte della demo. Tecnicamente, la ragazza sembra essere poco più di un vaso vuoto, poiché quando salti dalla sua testa, si sbriciola a terra come un mucchio di ossa. Ciò ti consente, come un cappello, di intrufolarti in piccoli spazi o guadagnare altezza extra per raggiungere piattaforme particolarmente alte, e puoi richiamarla in vita con il semplice tocco di un pulsante. Non l’ho trovato nella demo, ma sembra che tu possa anche possedere mostri, dandogli una strana sensazione di Kirby che spero costituisca la base di alcuni interessanti ostacoli platform e puzzle. Senza dubbio tornerà utile anche per distinguere i personaggi nella modalità multiplayer a quattro giocatori.

La cosa principale che distingue Never Grave è, ovviamente, la costruzione della base, che avviene nell’hub di casa a cui ritorni tra una corsa e l’altra. I progetti ti permetteranno di sbloccare nuovi edifici e funzionalità e dovrai ricercarli spendendo le monete che guadagni sconfiggendo i tuoi nemici. Dovrai anche cercare risorse aggiuntive durante una corsa e quindi collegarle ai vari percorsi di creazione. Ci sono nuovi tipi di armi e incantesimi da imparare, che appariranno casualmente nei dungeon una volta sbloccati, nuovi aggiornamenti permanenti delle statistiche da acquisire, nuovi tipi di edifici su cui lavorare… È molto Palworld in questo senso, solo senza la spinta verso l’automazione e sfruttamento. adorabili bestie mentre sei fuori a disturbarle nei loro numerosi mondi sotterranei.

Sorprendentemente mi piace, anche se mi piace meno l’idea che Pocketpair cerchi di prendere le distanze elencando un nome di sviluppatore diverso sulla loro pagina Steam. A prima vista, Pocketpair sembra essere l’editore di Never Grave, ma puoi vedere dagli aggiornamenti di SteamDB che Pocketpair era anche elencato come sviluppatore originale quando il gioco fu annunciato per la prima volta lo scorso maggio. Che il nome è stato cambiato in Frontside 180 il 25 gennaio, giorni prima dell’uscita del controverso Palworld – e se non si fosse gentili, si potrebbe facilmente ipotizzare che non volessero rovinarlo con altri discorsi sulla violazione del copyright, date le sue somiglianze con Hollow Knight e Dead Cells. Da allora è stato confermato che Frontside 180 è anche una consociata interamente controllata da Pocketpair, anche se senza conoscere i dettagli più fini di come operano tra loro, per ora darò loro provvisoriamente il beneficio del dubbio.

In ogni caso, Never Grave: The Witch And The Curse dovrebbe essere in accesso anticipato prima della fine di marzo, a giudicare dalla sua finestra di rilascio su Steam in questo momento nel primo trimestre del 2024, anche se resta da vedere se diventerà un altro mega gioco in stile Palworld. successo. visto.