SPORT

Il Manchester City batte il Fluminense e aggiunge il Mondiale per Club al suo impressionante palmarès

Il Manchester City ha aggiunto la Coppa del Mondo per club FIFA al triplete della scorsa stagione vincendo nettamente per 4-0 contro i brasiliani del Fluminense venerdì a Jeddah.

Julian Alvarez ha segnato due volte, mettendoli sulla buona strada dopo soli 40 secondi e assicurandosi una vittoria nel finale, mentre Phil Foden ha forzato un autogol e ha segnato lui stesso l’altro.

È stata la quarta vittoria dell’allenatore Pep Guardiola nella competizione, ma ha avuto un costo in quanto l’influente centrocampista Rodri è stato costretto a lasciare nel secondo tempo a causa di un infortunio.

Il City, che è di nuovo senza l’attaccante Erling Haaland a causa di un problema al piede, deve ora attendere con ansia la forma fisica dello spagnolo prima di riprendere la difesa del titolo di Premier League contro l’Everton mercoledì prossimo.

Rodri, uscito zoppicando dopo essere stato placcato da Alexsander, ha già saltato quattro partite per squalifica in questa stagione e il City le ha perse tutte.

La vittoria ha portato al Manchester City il quinto trofeo dell’anno solare

(EPA)

Ma per ora il City può festeggiare il quinto trofeo del 2023, dopo aver vinto anche la Supercoppa Europea ad agosto.

Erano troppo forti per gli anziani vincitori della Copa Libertadores, che hanno ripetutamente messo pressione su se stessi.

Il City ha avuto un inizio perfetto quando il veterano ex capitano del Real Madrid Marcelo – uno dei sette titolari del Fluminense di 33 anni o più – ha trovato Nathan Ake con un tentativo di cross dal suo stesso centrocampo.

Ake non perde tempo e lancia un tiro dalla distanza contro il palo e non c’è niente che il portiere Fabio possa fare mentre Alvarez si abbassa per assicurarsi che il rimbalzo gli rimbalzi sul petto.

Il City si è spaventato quando Ederson ha perso la palla e ha abbattuto German Cano, ma è stato risparmiato da una bandiera di fuorigioco.

Nathan Ake e Ruben Dias festeggiano a tempo pieno

(Getty)

Inoltre, il Fluminense raramente si rende pericoloso e il City raddoppia quando Rodri tocca Foden e la sua palla in area viene deviata da Nino e finisce in rete.

Ederson è stato chiamato a respingere un colpo di testa di Jhon Arias poco prima dell’intervallo, ma il City ne ha quasi avuto un altro quando Jack Grealish ha messo alla prova Fabio dalla distanza.

Anche Fábio effettua una bella doppia parata respingendo Foden e Bernardo Silva in rapida successione all’inizio del secondo tempo.

Il terzo gol del City arriva mentre Rodri cerca di riprendersi dall’infortunio, con Alvarez che si libera sulla sinistra e crossa per Foden che scivola in rete al 72′.

Rodri viene espulso pochi istanti dopo, ma Alvarez suggella il successo con un tiro ben centrato a due minuti dalla fine.