SPORT

Il colpo di testa nel finale di Danny Welbeck fa guadagnare al Brighton un pareggio al Crystal Palace

Danny Welbeck è tornato a casa alla fine del secondo tempo e ha regalato al Brighton un pareggio per 1-1 contro il Crystal Palace a Selhurst Park.

Una scivolata del portiere dei Seagulls Bart Verbruggen ha portato al primo gol di Jordan Ayew poco prima che suonasse il fischio di conclusione di un primo tempo tranquillo.

Eberechi Eze è tornato dall’infortunio come sostituto nel secondo tempo e ha avuto alcune opportunità per aumentare il vantaggio della sua squadra, ma sono stati gli ospiti a dominare a fine partita.

Il risultato, che lascia il Palace ancora alla ricerca della seconda vittoria in casa in campionato, ha segnato anche il quinto incontro consecutivo di Premier League in cui i rivali hanno pareggiato 1-1 a Selhurst Park.

C’era poca eccitazione di cui vantarsi nei momenti iniziali, solo un tiro di Pascal Gross è stato trascinato a lato e un cross di Ayew – tornato nell’undici titolare per la prima volta dopo la sua controversa e costosa espulsione contro il Liverpool – è stato facilmente escluso. giocare. . trasmesso da Verbruggen mentre l’orologio passava 10 minuti.

Dean Henderson, al suo debutto in casa e alla seconda presenza con il Palace al posto dell’infortunato Sam Johnstone, ha tenuto fuori Simon Adingra, il tentativo di rimbalzo di Carlos Baleba è andato a lato prima che l’azione tornasse in gran parte a centrocampo, risparmiando alcuni punti ai rispettivi rivali. aree di rigore gestite con calma da entrambe le parti.

Kaoru Mitoma di tanto in tanto sfrecciava lungo la fascia sinistra e Jean-Philippe Mateta sparava direttamente a Verbruggen su cross di Tyrick Mitchell e i padroni di casa avevano un paio di calci piazzati che si avvicinavano al secondo quando l’angolo di Michael Olise deviava da Ayew all’interno dell’area delle sei yard. zona e tra le braccia di Verbruggen.

Billy Gilmour e Baleba sono stati bravi a salvare un’altra mischia all’interno dell’area delle 18 yard, dove Chris Richards, Mateta e Olise minacciavano, Jefferson Lerma ci ha provato dopo ma non è riuscito a dare il tocco finale al feed di Olise, mentre Gross ha visto un tiro difendersi.

Proprio quando un primo tempo senza reti cominciava a sembrare inevitabile, Verbruggen, sotto la pressione di Richards, ha perso la palla mentre cercava di effettuare un passaggio, ma ha invece dato un’opportunità a Olise, che ha annuito a Will Hughes, facendo il suo 100esimo avvio della Premier. Lega.

Hughes ha rispedito la palla verso Olise, che ha crossato con precisione sul secondo palo per consentire ad Ayew di dirigersi a casa pochi istanti prima del fischio dell’intervallo.

C’è stato un aumento di ritmo e due sostituzioni nel secondo tempo per Roberto De Zerbi, incluso Welbeck, dopo la ripresa quando João Pedro ha sciato e Lewis Dunk ha avuto una buona occasione per pareggiare subito dopo, alzandosi più alto per connettersi con la punizione di Gross. -tiro, ma riesce solo a indirizzare il suo colpo di testa a pochi centimetri dal secondo palo.

Un tuffo di Henderson respinge il tentativo di Gilmour di rimettere le cose in mezzo al pubblico, mentre Jack Hinshelwood rimane deluso dopo aver agganciato il cross di Gross ma mandandolo ben sopra il palo.

Hodgson introduce Eze, che avrebbe dovuto aumentare il vantaggio della sua squadra, ma esita e gli nega invece un contrasto di Jan Paul van Hecke, prima di mandare a lato un altro tiro.

Gli Eagles volevano disperatamente tre punti, ma il Brighton era al comando nelle fasi finali, e la loro compostezza alla fine ha dato i suoi frutti quando Welbeck ha battuto Richards in una battaglia aerea e ha annuito nell’angolo in alto a destra, evitando la punta delle dita di Henderson.

C’erano possibilità per i Seagulls di portare a casa tutti e tre i punti, ma i padroni di casa – incluso Henderson, letteralmente, in un caso – hanno resistito fino al pareggio.