SPORT

I club della Premier League voteranno sull’eliminazione del VAR su proposta presentata dai Wolves

I club della Premier League voteranno sul futuro del VAR durante la loro assemblea generale annuale il mese prossimo dopo che il Wolverhampton Wanderers ha presentato una proposta per abolire il sistema di video-assistente arbitrale.

I Wolves hanno presentato formalmente la loro proposta alla Premier League chiedendo l’abolizione del VAR quest’estate e ci sarà l’opportunità per tutti i 20 club di votare a favore o contro il VAR quando si incontreranno ad Harrogate il 6 giugno.

Il VAR è stato utilizzato nella massima serie inglese dal 2019, ma è stato costantemente controverso, con l’attuale stagione che ha visto una pletora di incidenti che hanno portato a crescenti critiche sui processi coinvolti.

Per questo motivo alcune squadre hanno persino messo in dubbio l’integrità della competizione. La dichiarazione dei Wolves recita: “L’introduzione del VAR nel 2019/20 è stata una decisione presa in buona fede e pensando ai migliori interessi del calcio e della Premier League.

“Tuttavia, ha portato a numerose conseguenze negative non intenzionali che stanno danneggiando il rapporto tra tifosi e calcio e minando il valore del marchio Premier League.

“La decisione di presentare la risoluzione è arrivata dopo un’attenta considerazione e con il massimo rispetto per la Premier League, la PGMOL e i nostri colleghi concorrenti.

“Non c’è alcuna colpa da attribuire – stiamo tutti solo cercando il miglior risultato possibile per il calcio – e tutte le parti interessate hanno lavorato duramente per cercare di rendere un successo l’introduzione di ulteriori tecnologie.

“Tuttavia, dopo cinque stagioni al VAR in Premier League, è tempo di un dibattito costruttivo e critico sul suo futuro.

“La nostra posizione è che il prezzo da pagare per un piccolo aumento della precisione è in contrasto con lo spirito del nostro gioco e di conseguenza dobbiamo rimuoverlo dalla stagione 2024/25”.

In risposta, un portavoce della Premier League ha dichiarato: “La Premier League può confermare che faciliterà una discussione sul VAR con i nostri club all’Assemblea generale annuale del mese prossimo.

“I club hanno il diritto di presentare proposte alle Assemblee Generali e riconosciamo le preoccupazioni e le questioni relative all’uso del VAR.

“Tuttavia, la Lega sostiene pienamente l’uso del VAR e rimane impegnata, insieme al PGMOL, ad apportare miglioramenti continui al sistema a beneficio del gioco e dei tifosi”.

Tutti i club di massimo livello hanno il diritto costituzionale di presentare qualsiasi proposta ritengano necessaria per la Premier League e necessitano di una maggioranza di due terzi per approvarla.

L’attuale consiglio direttivo della Premier League non ritiene che questa sia la strada giusta da seguire e ritiene che la rimozione del VAR aumenterebbe le decisioni errate nel gioco.

Crede inoltre che il vuoto lasciato dalla rimozione del VAR potrebbe sollevare ancora più critiche sulle decisioni prese in campo dagli arbitri e aumentare la frustrazione dei tifosi.

La lega punta a innovazioni come la tecnologia semiautomatica del fuorigioco (SAOT) e gli annunci VAR all’interno dello stadio come prova degli sforzi compiuti per migliorare il sistema.

Da quando il VAR è stato introdotto cinque anni fa, il numero di decisioni corrette prese durante le partite è aumentato dall’82% prima della sua introduzione al 96% di questa stagione.