Världsnyheter

È morto a 81 anni Wolfgang Schäuble, politico tedesco che contribuì a forgiare l’unità europea

Martedì è morto Wolfgang Schäuble, che fu una delle figure politiche più influenti e combattive della Germania occidentale del dopoguerra e che giocò un ruolo centrale nella riunificazione del suo paese con l’Est comunista e nell’ulteriore proiezione del suo potere economico. Aveva 81 anni.

La sua morte è stata annunciata dal Parlamento tedesco, il Bundestag.

Il rigore finanziario senza compromessi di Schäuble era venerato dai tedeschi avversi al debito. Ma la mossa è stata insultata dai cittadini del Sud Europa, dove Berlino ha utilizzato l’enorme potenza economica di Berlino per imporre misure di austerità impopolari per proteggere la moneta unica.

Per diversi anni prima e dopo la riunificazione della Germania nell’ottobre 1990, Schäuble è stato ampiamente considerato l’erede del cancelliere Helmut Kohl. Anche dopo che un potenziale assassino ha aperto il fuoco su di lui pochi giorni dopo la riunificazione, ferendolo al viso e al petto e causando danni alla colonna vertebrale che lo hanno costretto su una sedia a rotelle, ha nutrito l’ambizione di succedere a Kohl. Alla fine degli anni Novanta sollevò pubblicamente la questione se i tedeschi potessero eleggere cancelliere un politico su una sedia a rotelle. L’assassino, Dieter Kaufmann, è stato successivamente dichiarato malato di mente dai giudici.

Dopo che Kohl perse le elezioni nazionali del 1998, Schäuble (SHOY-bleh) gli succedette come leader dell’Unione Cristiano-Democratica conservatrice, o CDU. Ma un anno dopo, il partito si ritrovò coinvolto in uno scandalo legato a donazioni politiche illecite.

Le conseguenze furono molto dannose per Kohl, ma Schäuble fu costretto a dimettersi nel 2000 dopo aver ammesso di aver ricevuto una donazione in contanti di 100.000 marchi tedeschi, o 52.000 dollari, da Karlheinz Schreiber nel 1994, trafficante d’armi e lobbista.

Schäuble ha negato di aver nascosto il denaro illegalmente, ma la sua partenza, insieme alla disgrazia di Kohl, ha decapitato la vecchia guardia della CDU, offrendo l’opportunità ad Angela Merkel di assumere la guida del partito. È diventata la prima cancelliera donna della Germania dopo le elezioni del 2005 e ha ricoperto la carica fino al 2021.

Lo scandalo pose fine amaramente al rapporto, un tempo stretto, tra il signor Kohl e il signor Schäuble, e i due uomini si parlavano raramente. Il fatto che la Merkel lo abbia riabilitato nel periodo precedente alle elezioni del 2005 e poi lo abbia nominato ministro degli Interni – un incarico che aveva ricoperto sotto Schäuble era una testimonianza della posizione della signora Schäuble al centro della decisione tedesca ed europea. processo di realizzazione. .Kohl.

Negli anni successivi agli attentati dell’11 settembre negli Stati Uniti nel 2001, mentre i funzionari europei e tedeschi temevano un possibile attacco sul loro stesso territorio, Schäuble si guadagnò la reputazione di intransigente nei confronti del terrorismo. Ha sostenuto leggi che consentirebbero alle forze di sicurezza tedesche di abbattere gli aerei dirottati e assassinare sospetti terroristi stranieri.

Gli oppositori che sostenevano la difesa dei diritti individuali da parte della Germania nel dopoguerra la accusarono di far rivivere il tipo di oppressione che segnò l’esperienza storica dei tedeschi sia con il nazismo che con il comunismo.

Tuttavia, è stato come ministro delle Finanze dal 2009 al 2017 che Schäuble ha guadagnato la sua più grande notorietà negli ambienti europei come strenuo difensore del rigido regime fiscale che è alla base della moneta unica.

Presto verrà pubblicato il necrologio completo.