Världsnyheter

Coppia in attesa di un bambino a Rafah, cerca aiuto dal Canada mentre Israele pianifica la prossima mossa – Nazionale

Una coppia di rifugiati nella città di confine di Gaza Rafa aspettano il loro secondo figlio la prossima settimana, ma non avendo un posto sicuro dove partorire, sperano di scappare in Canada il prima possibile.

La coppia, Lama e Nedal Zaqout, sono tra gli 1,4 milioni di rifugiati a Gaza, la maggior parte dei quali affollano il confine egiziano mentre attendono nervosamente la prossima mossa di Israele.

Il parto del 22enne Lama richiederà un taglio cesareo, ma i principali ospedali della regione, come Al-Shifa, dove Nedal lavorava come infermiere all’inizio della guerra tra Israele e Hamas, sono stati distrutti durante gli scontri. Nedal dice che Lama, che soffre di anemia, ha difficoltà a trovare assistenza sanitaria. Dovrebbe dare alla luce il suo secondo figlio il 14 febbraio.

“Sono pieno di paura”, ha detto Lama a Global News. “Come sopravviveremo a ciò che ci aspetta?

“La situazione è disperata”, ha detto Nedal.

La storia continua sotto la pubblicità

Nedal Zaqout nella tenda della sua famiglia a Rafah.

Notizie globali

Lama Zaqoul con lei e il figlio di Nedal nella tenda familiare a Rafah.

Notizie globali

La sorella di Nedal, Rasha Zaqout, è una cittadina canadese che vive a Montreal. Sei settimane fa ha chiesto un visto di residenza temporanea per portare la coppia in Canada. Un portavoce del ministro dell’Immigrazione Marc Miller ha detto a Global News di non essere in grado di commentare casi specifici. Tuttavia, al momento è difficile – se non impossibile – far uscire i canadesi con familiari a Gaza, hanno affermato.

La storia continua sotto la pubblicità

“Nessuno con un TRV (visto di residenza temporanea) in vigore ai sensi dell’ordine pubblico è stato ancora in grado di lasciare Gaza. Non abbiamo ancora (autorizzato) l’elaborazione di 1.000 TRV, ma l’obiettivo è cercare di portare le persone fuori da Gaza. Rimaniamo flessibili sul numero”, ha detto in una nota il portavoce Bahoz Dara Aziz.


Clicca per riprodurre il video: “Una giovane coppia di rifugiati a Gaza ripone le proprie speranze nel Canada mentre si prepara ad un parto difficile”


Una giovane coppia di rifugiati a Gaza ripone le speranze nel Canada mentre si prepara ad un parto difficile


Nedal dice che fuggire in Canada è la loro “unica speranza”, non solo per la sua vita e quella di Lama, ma anche per il loro bambino.

Ricevi le ultime notizie nazionali.

Inviato al tuo indirizzo email, ogni giorno.

“Esorto il governo canadese e il ministro dell’Immigrazione a prendere misure immediate per evacuare Lama Zaqout”, ha detto Rasha a Global News.

Più della metà dei 2,3 milioni di residenti di Gaza sono fuggiti a Rafah per sfuggire ai combattimenti in altre aree e sono stipati in vaste tendopoli e rifugi gestiti dalle Nazioni Unite vicino al confine.


Clicca per riprodurre il video: “Netanyahu ordina il piano di evacuazione di Rafah prima dell’espansione dell’offensiva di terra a Gaza”


Netanyahu ordina il piano di evacuazione di Rafah prima dell’espansione dell’offensiva di terra a Gaza


Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, in un’intervista con “This Week with George Stephanopoulos” di ABC News, ha suggerito che i civili a Rafah potrebbero fuggire verso nord, affermando che “molte aree” sono state sgomberate dai militari. Ha detto che Israele sta sviluppando un “piano dettagliato” per trasferirli. Ma l’offensiva israeliana ha causato massicce distruzioni, in particolare nel nord di Gaza, e pesanti combattimenti continuano nel centro di Gaza e nella città meridionale di Khan Younis.

La storia continua sotto la pubblicità

Un’operazione di terra a Rafah potrebbe anche tagliare una delle poche rotte per il cibo e le forniture mediche di cui c’è urgente bisogno verso Gaza.

Se questo trasferimento avrà luogo, sarà la quinta volta che Nedal e Lama saranno costretti a fuggire dalla prima invasione di Israele da parte di Hamas il 7 ottobre.

“Non c’è nessun posto dove andare adesso”, ha detto Nedal.

Lui e sua moglie erano “felici e stabili” costruendo la loro vita prima della guerra, ha detto. Oggi, come molti altri, Nedal, Lama e il figlio sopravvivono semplicemente in una tenda al confine egiziano, senza una fornitura affidabile e regolare di acqua pulita e cibo.


Clicca per riprodurre il video: “I palestinesi si preparano per l’offensiva israeliana a tutto campo a Rafah”


I palestinesi si preparano all’offensiva israeliana a tutto campo a Rafah


Dopo il parto complicato del loro primo figlio, Nedal è tormentato dalla preoccupazione per la moglie e il figlio, che secondo lui sono caduti in uno “stato di depressione” a causa del trauma della guerra.

La storia continua sotto la pubblicità

“Come gestirò la gravidanza di mia moglie e il suo dolore? Dove andrò dopo? Non c’è più un ospedale adatto al parto di mia moglie, nemmeno medici, trasfusioni di sangue, antidolorifici o cure. ” Egli ha detto.

“Chiedo al governo canadese di guardarci con occhi di misericordia e di allontanarci dalla situazione e dall’area in cui veniamo traditi. La cosa più importante è che mia moglie e la mia famiglia siano al sicuro.

– con file di David Akin di Global News e The Associated Press

&copia 2024 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.