SPORT

Con tante emozioni e tanti errori, il Manchester United riassume perfettamente l’era di Erik ten Hag

Se questo dimostra l’addio di Erik ten Hag all’Old Trafford, almeno riassume alcuni dei migliori elementi della tesa seconda stagione dell’olandese al Manchester United. Non sono mancati gli spettacoli e i gol di tre giovani; Kobbie Mainoo e Amad Diallo hanno avuto la possibilità da Ten Hag, Rasmus Hojlund ha firmato per lui. Una squadra patchwork batteva una delle migliori squadre del paese, Casemiro era talismanico e anche colpevole, lo Stretford End cantava in sostegno e il tetto non perdeva acqua.

Nel quadro generale, potresti essere in grado di posticipare varie forme di delusione per quattro giorni. Lo United deve migliorare il risultato del Newcastle di domenica per risalire dall’ottavo posto ed evitare il peggior risultato degli ultimi 34 anni. Resta lì e dovrà vincere la FA Cup per qualificarsi all’Europa. La squadra di Eddie Howe potrebbe invece essere United nelle competizioni continentali della prossima stagione. Il Newcastle è ancora sulla buona strada per finire sopra il Manchester United per la prima volta dal 1975, ma ora c’è qualche pericolo nell’ultima giornata per i Geordies.

Per Ten Hag c’erano entusiasmo ed eccellenza, ma anche errori. La difesa dello United è stata ostacolata da Anthony Gordon. In qualche modo, hanno subito solo due gol – il Newcastle ha effettuato 21 tiri, da aggiungere al pubblico di cui gli avversari dello United hanno goduto negli ultimi mesi – e non ci sono segnali che si stia forgiando una squadra di alto livello. Ma c’è stata un’ottima prestazione di Bruno Fernandes da attaccante itinerante, un gol nel finale del subentrato Hojlund e gol in apertura di Mainoo e Diallo; nessuno dei due era nemmeno lontanamente vicino alla formazione titolare di qualcuno all’inizio della stagione e ora entrambi potevano concludere la stagione giocando da titolari nella finale di FA Cup.

Il ritorno di Bruno Fernandes è stato un fattore influente nella prestazione del Man Utd. (AFP tramite Getty Images)

Mainoo è il più giovane ed è stato il primo a lasciare il segno; Amad è entrato in conflitto negli ultimi due mesi. Per ognuno si è trattato di un secondo gol all’Old Trafford, e il primo contro il Liverpool. Forse questo suggerisce che ognuna di loro ha il temperamento per le grandi partite, ma se il verdetto finale è che queste squadre hanno appena gareggiato per un posto in Europa Conference League, forse no.

Ma dopo sconfitte consecutive, la squadra di Ten Hag si è riconnessa al proprio istinto offensivo. La generazione successiva ha portato energia giovanile e un prodotto finale. Amad, che ha giocato per il Sunderland la scorsa stagione, ha segnato un assist e un gol contro il Newcastle. Per avanzare, ha passato un gruppo di giocatori del Newcastle a Mainoo. Giocato da Kieran Trippier, potenziale compagno di squadra dell’Inghilterra quest’estate, il teenager ha tirato nell’angolo inferiore. È stato un ritorno infelice per Trippier, che ha fatto la sua prima apparizione da marzo e ha prodotto la seconda peggiore interpretazione di una trappola del fuorigioco vista all’Old Trafford negli ultimi giorni, anche se non è stata l’unica esecuzione imperfetta quella notte.

Se Amad viene condannato per aver suggerito di essere un upgrade rispetto ad Antônio, sembra molto più di questo. Il brasiliano da 85 milioni di sterline non è nemmeno la migliore ala destra mancina dell’Old Trafford e l’ivoriano ha fischiato un tiro da 14 yard, collegandosi dolcemente con un mezzo tiro al volo dopo che Jacob Murphy ha colpito di testa in angolo. Mentre se ne andava, Hojlund entrò e tirò nell’angolo inferiore della rete di Martin Dubravka.

Kobbie Mainoo ha portato il Man Utd in vantaggio con un gol di classe nel primo tempo (PALA)

Ma la difesa dello United non era a tenuta stagna; Bruno Guimarães ha mandato a lato, mentre André Onana ha salvato da Sean Longstaff e Joelinton. Sofyan Amrabat colpisce con il tacco di Gordon in area, strappando il calzino ma senza subire rigore.

E il Merseysider, dietro la vittoria di dicembre sullo United, ha segnato il pareggio di maggio, anche se si trattava di una sconfitta. Gordon avanza alle spalle di Casemiro, sempre dietro al resto della difesa, per incontrare il cross di Jacob Murphy. Molto veloce e persistente per lo United, Gordon è stato il fornitore quando il tiro di Alexander Isak ha superato Amrabat e ha colpito il palo.

Tuttavia, il Newcastle ha incontrato una resistenza inaspettata nella forma peculiare di Casemiro. Con il recupero di Lisandro Martinez come sostituto nel finale, il brasiliano ha fatto la sua terza presenza consecutiva da difensore; una debolezza difensiva nei due precedenti, ha goduto di un primo tempo redentore. Ha effettuato un contrasto con tempismo perfetto su Gordon e ha deviato sulla linea il colpo di testa di Dan Burn. Durante un attacco iniziale, ha quasi segnato con un tiro audace. Casemiro suggerisce che lo spirito è disposto, qualunque siano i limiti delle gambe.

L’allenatore del Man Utd Erik ten Hag ha trascorso una serata fantastica all’Old Trafford, ma ci sono segnali che la sua squadra deve ancora migliorare. (Immagini Getty)

Tuttavia, ha contribuito a due gol del Newcastle, segnando di testa un corner nei tempi di recupero, solo per Lewis Hall che ha tirato un bel tiro da 25 yard oltre Onana. Tutto ciò ha aggiunto drammaticità e ci sono stati 49 gol nelle ultime 11 partite dello United. In parte perché ne hanno subiti la maggior parte, ma subendo un thriller di cinque gol hanno mantenuto le loro speranze di finire settimi. Ma anche se ciò si riflette negativamente su Ten Hag, questa è stata una serata per dimostrare che la sua stagione non era del tutto negativa.