Spel

Barbie è il film dell’anno 2023 di GameSpot

Mentre ci avviciniamo alla fine del 2023, è difficile sostenere che qualcosa abbia avuto un impatto maggiore sulla cultura pop di Barbie. Quella che sarebbe stata una presa di denaro emotivamente vuota per la bambola più famosa del mondo si è rivelata un motivo per gli spettatori per celebrare l’evoluzione del franchise di bambole da un semplice giocattolo a un simbolo di forza, individualismo e accettazione di sé.

Anche se in superficie Barbie era un gioco appariscente e divertente, con Margot Robbie e Ryan Gosling che si comportavano in modo carino e sciocco l’uno con l’altro mentre indossavano abiti luminosi, era molto di più. Dopo aver trascorso tutta la sua esistenza pensando che il suo stile di vita semplice e idilliaco avesse influenzato il mondo, Barbie (Robbie) si è resa conto di quanto possa essere cupa la realtà. Questo è un film che prende di mira la mascolinità tossica, l’America aziendale e tutti coloro che cercano di minimizzare la tua esistenza, il tutto attraverso gli occhi di una bambola Barbie.

Grazie alle performance di Robbie e Gosling, insieme ad altri membri del cast come Issa Rae, Kate McKinnon, Simu Liu e molti altri, questo è anche uno dei gruppi più forti che abbiamo visto da molto tempo. Sebbene le varie versioni di Barbie e Ken possano essere state giocate in gran parte a livello superficiale, si sono tutte riunite come un puzzle per creare una versione affascinante ed emozionante di Barbie World. Nel frattempo, il lato non-bambola del cast, guidato da America Ferrara, ha dimostrato che non importa quanto sia danneggiato il mondo, c’è ancora speranza per il futuro.

Naturalmente, un altro grande vantaggio per Barbie è stato il fenomeno estivo conosciuto solo come Barbenheimer. È una frase che nessuno di noi conosceva all’inizio dell’anno. Tuttavia, mentre chiudiamo il 2023, è difficile immaginare che non conosceremo mai il portmanteau della Barbie di Greta Gerwig e dell’Oppenheimer di Christopher Nolan.

Era quello che sembra un raro caso di persone semplicemente entusiaste dei film, piuttosto che scegliere il lato per cui tifare. Invece di entusiasmarsi per Barbie o Oppenheimer, molti erano semplicemente entusiasti. In un’estate in cui l’industria cinematografica e televisiva si fermò mentre la WGA e la SAG-AFTRA negoziavano nuovi contratti sindacali con gli studi cinematografici, causando il ritardo di diversi film e programmi TV, Barbie e Oppenheimer ci hanno dato una ragione. viene voglia di andare al cinema.

Alla fine vinsero entrambi. Barbie resta comunque la campionessa indiscussa dell’anno. Con il botteghino più alto e un segno indelebile nel mondo che ci fa morire dalla voglia di un sequel anche se non ne avremo mai uno, Barbie è stata un’esperienza cinematografica rivoluzionaria. Come potrebbe GameSpot scegliere qualcos’altro per il suo miglior film del 2023?