Spel

Anteprima del progetto ORCS: una buona opzione per coloro che si tuffano nei giochi di ruolo da tavolo dopo aver completato Baldur’s Gate 3

Hai mai provato a ospitare la tua sessione di gioco di ruolo da tavolo? Può essere una seccatura. Imparare le regole, scoprire la storia, riunire tutti per lunghe sessioni di gioco… ci sono ampie barriere che ostacolano l’aspirante avventuriero. Per aiutare ad abbattere queste barriere e sbloccare alcuni dei momenti più gratificanti del gioco, Lightforge Games sta creando Project ORCS, che spera di colmare il divario tra le sessioni DnD di persona e i videogiochi in un modo nuovo e fresco.

Lo studio arriva addirittura a descrivere il suo nuovo gioco, un gioco di ruolo collaborativo in cui le persone possono interpretare il ruolo di eroi e orchestrare il viaggio come farebbe un game master per una campagna di Dungeons and Dragons o Pathfinder, come un nuovo sottogenere. . . Matt Schembari, CEO di Lightforge Games, lo ha definito un “RPG di narrazione collaborativa” o CSRPG, e il team formato dall’ex Blizzard, da Epic Games e dai nuovi sviluppatori dietro di esso punta chiaramente a obiettivi ambiziosi. Ma il gioco riesce davvero ad offrire qualcosa di nuovo? Ho potuto giocare un po’ da solo e ne sono uscito convinto dei suoi meriti.

Ho giocato una sessione di 90 minuti con un gruppo di quattro persone, mentre altri due e io siamo stati guidati attraverso una missione generata sotto la guida di Schembari. Per prima cosa è arrivata la creazione del personaggio, in cui non solo progetti l’estetica del tuo personaggio, ma puoi anche assegnargli una classe e vari vantaggi di fondo. Ho scelto uno Spirit Knight, un mix tra un tipico guerriero e un negromante capace di evocare al mio fianco servitori spettrali. Ma ho anche potuto selezionare un background per il mio personaggio, non solo fornendomi statistiche che mi torneranno utili in seguito ma aiutandomi anche a stabilire chi è il mio personaggio. Ha il tono di un foglio di creazione del personaggio in un gioco di ruolo da tavolo, il che considerando la missione del gioco è sicuramente un buon segno.

Arriviamo nella nostra città e apprendiamo che vari aspetti possono essere migliorati uscendo e completando le missioni. Siamo riusciti ad acquistare i rifornimenti di base per il viaggio, ma dopo un piccolo sforzo le nostre opzioni per equipaggiare i nostri personaggi sono aumentate. Ecco come entra in gioco il progetto ORCS. Proprio come si migliorerebbe la propria loggia degli schiavi su Palworld per costringere gli animali a fabbricare armi per loro, i giocatori di Project ORCS possono rafforzare se stessi insieme al proprio insediamento.

Questa applicazione della progressione verticale in quella che sembra essere un’esperienza di gioco di ruolo rilassata potrebbe essere un vero merito in questo caso. Per coloro che non sono sicuri di come affrontare la gestione della propria campagna di produzione di birra fatta in casa, come espandere le cose in modo gratificante può essere una vera lotta. Il lento aggiornamento della tua città e il conseguente potere del giocatore sembrano risolvere automaticamente questo problema.

Creatore di personaggi per il progetto ORCS.

Ad essere sincero, sono un grande fan del creatore del personaggio. | Credito immagine: Giochi di forgiatura leggera

Il ciclo principale del progetto ORCS era chiaro e carino! Avventurati in una missione, torna indietro, migliora il tuo insediamento e poi ripeti. Mentre il gioco prepara il terreno per la sessione, il compito della guida controllata dal giocatore è guidarci lungo il viaggio. Controllavano gli NPC che incontravamo, davano voce agli avventurieri e aiutavano ad analizzare le opzioni come farebbe un Game Master in qualsiasi gioco di ruolo da tavolo. È impossibile separare questo aspetto del progetto ORCS dall’esperienza desktop perché, beh, è ​​l’esperienza desktop trasferita.

Il gioco ha molti meriti immediati. Mi piace il sistema di abilità originale e semplificato, che è una sorta di versione ridotta e accessibile dei tradizionali controlli di abilità nei giochi di ruolo da tavolo. Ha alcuni design intelligenti delle creature e un sistema di personalizzazione dell’ambiente che rende davvero facile sia per la guida che per gli avventurieri modificare e sviluppare le aree di ricerca. Ma la domanda decisiva è questa: Project ORCS riesce a catturare quella sensazione da tavolo e come si confronta con i suoi evidenti concorrenti?

Perché anche se penso che l’idea di colmare il divario tra i videogiochi e la pura esperienza TRPG sia fantastica, è necessario convincere le persone a unirsi al progetto ORCS invece che ai porting da tavolo dedicati. Sono felice di dire che il divertimento collaborativo e la fluidità che ottieni dai giochi da tavolo sono presenti: la nostra missione di salvataggio è stata in qualche modo risolta quando uno del nostro gruppo è fuggito con una creatura in stile Ewok e ha lasciato il gruppo: lo spirito! è lì! Supponendo che lo studio migliori il gioco e aggiunga abbastanza contenuti affinché le persone possano giocare, Project ORCS ha un posto nell’ecosistema dei giochi di ruolo.

Sono solo preoccupato di quanto sarà grande il posto. Lightforge Games deve convincere i gruppi desiderosi di giocare a un gioco di ruolo collaborativo che vale la pena perseguire il gioco. Essere un videogioco fornisce struttura e accessibilità, ma impone anche barriere inevitabili. Il gioco non ha altra scelta che competere con la libertà illimitata che deriva dallo stare seduti a un tavolo o durante una chiamata Discord con altre persone. È limitato da risorse che richiedono ore di lavoro per essere create e combatte le infinite profondità dell’immaginazione di una persona.

Foreste notturne nel Progetto ORCS

Come tutti i videogiochi, Project ORCS è limitato per natura. | Credito immagine: Giochi di forgiatura leggera

Il gioco in sé è solido. Presentato in anteprima per i suoi meriti, è una miscela adorabile e vale la pena tenerla d’occhio. Ma il pessimista che è in me si preoccupa se questo ponte tra i giochi di ruolo da tavolo e i videogiochi sarà meno un percorso e più un trampolino di lancio. Una volta che ti sarai abituato a Project ORCS e ti sentirai a tuo agio con l’esperienza di gioco di ruolo guidato che presenta, cosa ti farà andare avanti per le settimane, i mesi e gli anni a venire?

Lightforge Games è un nuovo studio ambizioso con 35 dipendenti secondo il loro sito web. Mi chiedo come verrà monetizzato il gioco alla fine. Se si tratta di un gioco autonomo per, diciamo, £ 30 o giù di lì, sarebbe un prezzo ragionevole, secondo me! Ma dato il suo intento alternativo, ti troverai di fronte a persone che utilizzano un simulatore da tavolo e scaricano PDF di altri giochi di ruolo più noti come DnD, Pathfinder e Lancer da Internet.

Solo il tempo dirà quanto grande scalpore susciterà questa fantastica svolta nel formato RPG. Ma per quanto riguarda le prime impressioni, mi sono trovato bene con questa versione pre-alpha del gioco e con le intenzioni dei suoi sviluppatori. Sarebbe stato molto più semplice realizzare semplicemente un CRPG, e la fiducia nel provare a mescolarli e andare in una direzione diversa è da lodare.