FILM

123,4 milioni di telespettatori, la trasmissione più grande di sempre

La partita del Super Bowl dell’11 febbraio tra i Kansas City Chiefs e i San Francisco 49ers ha attirato una media di 123,4 milioni di spettatori: il numero più alto di persone che hanno guardato la stessa trasmissione nella storia della televisione.

112 milioni di questi spettatori erano sintonizzati sulla trasmissione della CBS, il pubblico più vasto mai visto per una singola rete. Il resto è stato misurato tra le proprietà digitali di Paramount+, Nickelodeon, Univision, CBS Sports e NFL, inclusa NFL+.

Prima di allora, la trasmissione più importante di tutti i tempi era stata la partita del Super Bowl dell’anno scorso tra i Chiefs e i Philadelphia Eagles. Inizialmente è stato nominato il terzo più visto, dietro al Super Bowls del 2015 e del 2017, che hanno attirato rispettivamente 114,4 milioni e 113,7 milioni di spettatori. Ma Nielsen ha successivamente rilevato errori nella sua misurazione che hanno aumentato il numero da 113 milioni a un record di 115,1 milioni di spettatori. La partita di domenica ha migliorato quel numero del 7%.

Questi numeri rappresentano il numero medio di spettatori che si sono sintonizzati in un dato momento per ogni partita, ma Nielsen stima il numero di persone che hanno guardato Qualunque parte della trasmissione in 202,4 milioni.

La partita si è svolta all’Allegiant Stadium di Las Vegas, Nevada. Il calcio d’inizio è stato alle 15:30 PT/18:30 ET, dopo un blocco di intrattenimento di mezz’ora guidato dall’interpretazione dell’inno nazionale di Reba McEntire. La performance dell’intervallo è stata guidata da Usher, che ha fatto emergere ospiti di prim’ordine tra cui Alicia Keys, HER, Will.I.Am, Lil John, Ludacris e Jermaine Dupri.

Come sempre, il Super Bowl è stato accompagnato da una serie di spot pieni di celebrità. Tra questi, domenica sera, spiccava uno spot pubblicitario di Verizon con Beyoncé e Tony Hale, che il primo ha utilizzato per pubblicizzare “Renaissance Act II”, un album country che seguirà “Renaissance” del 2022 e che uscirà il 29 marzo.

Oltre al calcio, alla musica e alla pubblicità, c’era un’altra potenziale attrazione per il pubblico: Taylor Swift. Per mesi, una frenesia mediatica ha seguito la relazione della pop star con il giocatore dei Chiefs Travis Kelce e le sue apparizioni alle sue partite, e mentre alcuni dati suggeriscono che la presenza di Swift ha aumentato il pubblico della NFL, altri sono meno chiari. (La società di ricerche sui consumatori Numerator ha concluso da un rapido sondaggio che il 20% degli spettatori del Super Bowl tifava per i Chiefs a causa di Swift.) Indipendentemente da ciò, orde di fan erano incollate ai loro schermi quando Swift entrò nell’arena al fianco di Blake Lively e Ice Spice e quando baciò Kelce alla fine della partita per celebrare la vittoria dei Chiefs.

E c’è dell’altro…